Sequestrata una montagna di rifiuti a Caivano, denunciato proprietario di una ditta

0
4485

Con l’operazione “Action day” in contrasto alla “Terra dei Fuochi” ed il supporto dell’Esercito, è stata scoperta e sequestrata una montagna di rifiuti speciali pericolosi a Caivano, dalla Polizia Metropolitana.

I militari hanno ispezionato un’azienda che aveva l’autorizzazione per la messa in riserva ai fini del recupero di rifiuti non pericolosi di ferro e acciaio.

Al momento del controllo, però, gli agenti e i militai hanno scoperto circa 18mila metri cubi di rifiuti misti di vario genere, pericolosi, accatastati in vere e proprie montagne alte fino a 8 metri in violazione di ogni norma ambientale.

Area di 10mila metri quadrati di rifiuti speciali pericolosi

Rifiuti speciali pericolosi depositati su un’area di circa 10mila metri quadrati, senza alcuna pavimentazione, con oli, percolato ed altre sostanze inquinanti che penetrano nel terreno nudo fino alle falde, batterie esauste, pneumatici fuori uso, bombole di gas non bonificate, motori e altro materiale inquinante.

Proprietario denunciato e sequestrata l’area con i rifiuti

Il titolare della ditta è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e inquinamento. Sequestrata tutta l’area con i rifiuti. Nel frattempo, un camion che stava trasportando dei rifiuti destinati all’impianto, quando ha visto gli agenti, ha invertito il senso di marcia, tentando la fuga. E’ stato inseguito e raggiunto dagli agenti, ed è stato scoperto che trasportava dei rifiuti illecitamente che non poteva essere conferiti.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here