Reddito di emergenza, fino a quattro mensilità nel Decreto Sostegno

0
1824

In arrivo tante novità, per quanto riguarda il reddito di emergenza, che sarà previsto grazie al Decreto Sostegno fino a quattro mensilità. Sembra un’ipotesi ma è stata già ampiamente discussa dalla ex ministra del Lavoro Nunzia Catalfo tempo fa, che lo annunciò con lo scostamento di bilancio da 32 miliardi per finanziare l’ex decreto Ristori 5 a ottobre 2020.

 

Il pagamento del reddito di emergenza potrebbe arrivare entro fine aprile 2021. IlSole24ore ha anticipato un possibile versamento di quattro rate, grazie a una proroga Rem attesa nel Decreto Sostegno.

Questo dovrebbe essere il calendario ideale, se il governo lo rispetterà:

Entro il 30 marzo 2021: pubblicazione decreti attuativi e procedura di domanda per il Rem

Aprile 2021: pagamento delle nuove rate

L’importo del reddito di emergenza può variare dai 400 agli 800 euro (840 se presente nel nucleo familiare un disabile).

Per il REM attuale si tratterebbe dunque della terza e quarta doppia tranche, dopo le prime due (entrambe pari a una doppia mensilità ciascuna). In pratica, si coprirebbero i primi 4 mesi del 2021. Da 400 a 800 euro versati in automatico ai percettori delle erogazioni 2020 (tra i requisiti, la soglia ISEE).

Gli altri che non hanno mai fatto domanda, potranno farla facendosi assistere dai Caf o direttamente on line sul sito dell’Inps.

Reddito di emergenza decreto Sostegno: requisiti

I requisiti per ottenere il REM sono in generale i seguenti:

  • residenza in Italia;
  • patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro riferito all’anno precedente. Questa soglia è aumentata di ulteriori 5.000 euro per ogni componente del nucleo familiare diverso dal richiedente, fino a un massimo comunque di 20.000 euro;
    ISEE non superiore a 15.000 euro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here