A Caivano il covid riprende la corsa. Altri 34 contagi e tasso di positività al 22,81 per cento

1
3708

E’ il peggiore indice registrato nell’area a nord di Napoli. 

A Caivano, purtroppo, il coronavirus fa ancora un balzo avanti, destando preoccupazione tra i residenti. I nuovi casi positivi registrati sul territorio sono 34 su 149 tamponi analizzati con il tasso che schizza prepotentemente al 22,81%.

Un risultato che risulta essere il peggiore dell’area a nord di Napoli, che pure conta città con un numero nettamente superiore di abitanti rispetto alla stessa Caivano.

In giro si vedono ancora troppo persone, che, beate loro, credono di essere “libere da tutto e da tutti”. Non osservano palesemente le continue raccomandazioni delle istituzioni per contenere e contrastare il contagio da Sars-Cov-2, ma, soprattutto, appare talvolta assente il senso civico di responsabilità, sia verso gli altri cittadini che verso gli stessi familiari.

Ancora tanta gente in giro senza indossare le mascherine protettive e/o con le mascherine abbassate o indossate parzialmente. Con questi numeri di contagio non si va da nessuna parte.

Nella vicina Crispano il sindaco Michele Emiliano, per tutelare la salute di bambini, famiglie e personale scolastico, si è visto costretto a sospendere le lezioni in presenza all’istituto comprensivo “Quasimodo” fino al prossimo 14 maggio. Una decisione amara, maturata ieri, dopo aver constatato un aumento dei contagi nell’età da 0-13 anni con un tasso di positività sul territorio al 18,55% (inferiore a quello fatto registrare oggi a Caivano).

Ma ora anche il sindaco di Caivano, Enzo Falco, potrebbe, verosimilmente, decidere nei prossimi giorni eventuali restrizioni, vista la preoccupante escalation di contagiati che sta a significare, se qualcuno non l’avesse ancora capito, che non bisogna assolutamente abbassare la guardia. Neanche dopo la vaccinazione anticovid. Il futuro, oltre che dalle istituzioni, dipende principalmente dalla responsabilità civica di ogni cittadino

Questa la tabella dei contagi giornalieri delle città a nord di Napoli

Previous articleStop Biocidio Caivano in netta contraddizione con il sindaco Falco
Next articleAmministrazione e politica, riflessioni del consigliere Salvatore Ponticelli
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

1 COMMENT

  1. La realtà non la si può nascondere all’infinito. Purtroppo a Caivano la politica è assente e i controlli sono inesistenti a fronte di una esasperata propaganda sul ben fare della attuale maggioranza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here