L’Esercito incontra i giovani e le istituzioni

0
1029

NAPOLI. Il 27 maggio del 1991, con la Legge n. 176, il Parlamento italiano ratificava la Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, approvata il 20 novembre del 1989 dall’Assemblea Nazionale delle Nazioni Unite.

E così a Palazzo Salerno, sede del COMFOP Sud, è stato celebrato il 30esimo anniversario della ratifica, con una manifestazione organizzata in collaborazione con il Comitato Regionale UNICEF per la Campania, che ha visto la partecipazione di circa 50 bambini e ragazzi che hanno dato voce alle loro emozioni dopo un periodo di grandi sacrifici a causa delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria del COVID-19.

La data, in un periodo storico che vede il mondo intero attraversato da una crisi che ha stravolto consolidati paradigmi di vita, rappresenta per l’UNICEF un momento importante per ricominciare a dialogare con la città, con le sue Istituzioni, con i suoi concittadini più piccoli e un’occasione per promuovere la cultura della prevenzione.

 

L’EVENTO

L’incontro tra Esercito, giovani ed Istituzioni, al quale hanno partecipato anche autorità locali, è stata l’occasione per dare voce ai bambini e ai ragazzi, privati così a lungo di spazi di socializzazione e di occasioni per la crescita, che hanno potuto raccontare come vivono i loro diritti, i loro doveri e le loro difficoltà. I giovani studenti hanno espresso il desiderio di un ritorno a una nuova normalità che tenga conto dei loro bisogni, del loro pensiero e della loro visione del futuro, chiedendo alle Istituzioni di dare una risposta tempestiva all’emergenza, senza prescindere dall’inclusione di ragazze e ragazzi nei processi decisionali attualmente in atto.

La manifestazione ha evidenziato l’importanza di lavorare insieme ai giovani concittadini, perché l’etica della responsabilità sia di ispirazione all’impegno individuale e all’azione di gruppo, ed è stata anche un’occasione per promuovere, attraverso screening periodici, la cultura della prevenzione, indispensabile in questo periodo.

LE DICHIARAZIONI

Il Presidente Regionale UNICEF Campania, Emilia Narciso, ha affermato: “i nostri ragazzi sono un grande esercito da cui deve e può partire una rinnovata attenzione al territorio e alle sue priorità. Grazie al generale Tota che, ancora una volta, dà forza e voce al nostro esercito di piccoli volontari.”

In chiusura il generale Tota ha espresso la propria soddisfazione ed il proprio impegno, rivolgendosi ai ragazzi presenti: “voi giovani rappresentate il nostro tesoro più prezioso, siete il nostro futuro, un patrimonio sul quale le istituzioni hanno il dovere di investire. Abbiamo la grande responsabilità di dover lavorare in sinergia per fornirvi gli strumenti e le risorse per formarvi e realizzarvi nel migliore dei modi”.

LA SFIDA 

“L’Esercito – ha aggiunto il generale Tota – da sempre vicino ai giovani, oggi ancor di più, raccoglie questa sfida con impegno ed entusiasmo. La vostra presenza qui a Palazzo Salerno, dopo questo lungo periodo di privazioni, è il più bel segnale di riapertura ed un ottimo auspicio per il futuro”.

La manifestazione si è svolta nel rispetto delle misure di prevenzione da COVID-19.

Previous articleTornano i buoni spesa, probabilmente da luglio
Next articleTutti i pagamenti INPS giugno 2021, ecco le date da ricordare
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here