Frattamaggiore, semaforo verde per la mostra fotografica “L’albero dei ritratti” di Pasquale Esposito

0
1990

FRATTAMAGGIORE. Inaugurata la mostra fotografica di Pasquale Esposito dal titolo “Humans of Frattamaggiore: L’albero dei ritratti”. L’esposizione, organizzata dall’Istituto per gli Studi Atellani del presidente Franco Montanaro  e curata da Diego Ferrante, sarà aperta al pubblico fino a domenica 3 ottobre 2021 (dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 20), presso la chiesa  di Santa Maria delle Grazie, in via Trento.

 E’ questa la prima esposizione del progetto fotografico del dottor Pasquale Esposito (nella foto in alto), medico specialista dell’Asl Napoli 2 Nord, ma da sempre con tanta passione per lo “scatto”.

E così, nella suggestiva cornice religiosa della chiesa di Santa Maria delle Grazie, le sue fotografie sono state posizionate su delle strutture verticali che corrono verso l’alto, come getti dell’olmo che in passato occupava lo spazio antistante la chiesa. Davanti a un ritratto, spesso cerchiamo di capire cosa rivelino i lineamenti del volto dei tratti psicologici di una persona, ma camminando lungo la navata della chiesa è la serialità degli scatti a catturare l’attenzione.

In questa frastaglia di rami e foglie, l’archivio fotografico inaugurato da Esposito si rivolge direttamente a chi visita la mostra e lo invita a individuare una continuità tra le fotografie, tra dimensione individuale e contestuale. Cosa distingue le vie, i portali, le piazze di Frattamaggiore dai suoi cittadini? Quale impatto hanno nella mia vita eventi e persone di cui non sapevo l’esistenza? Ogni storia individuale si inserisce in un più ampio ritratto collettivo, un gioco di rimandi e analogie per allenare la nostra memoria e non sentirci estranei alle risorse e ai problemi del luogo in cui viviamo. Da annotare che l’esclusivo evento è stato messo a punto con la collaborazione della Parrocchia di San Sossio Levita e Martire e con il patrocio del comune di Frattamaggiore. La mostra è stata resa possibile anche grazie al contributo di Aversano Allestimenti Grafici e del Polo Sanitario Igea.

Humans of Frattamaggiore parte nel 2019 quando Pasquale Esposito, ispirato dal lavoro di Brandon Stanton a New York, inizia a raccogliere i ritratti fotografici dei cittadini di Frattamaggiore, assieme a una breve descrizione scelta da ognuno per raccontare se stesso e la propria storia. In poco più di un anno Esposito ha realizzato oltre 150 ritratti, costruendo un importante archivio in cui convivono documento e racconto.

Previous articleSosta a pagamento, strisce blu o bianche? In molti parcheggiano sui marciapiedi
Next articleDiventiamo tutti un pò folli!!!
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here