Caserta ritorna regina del dinner show

0
923

Riapre il Teatro 111 con spettacoli sold-out.  Oltre all’attesa per il lockdown e le restrizioni dovute alla pandemia, la città di Caserta attendeva già da tempo un ritorno ad eventi enogastronomici di spessore, abbinati a show coinvolgenti e a personaggi di chiara fama.

L’art director di Teatro 111, Massimo Vecchione e la sua squadra operativa, dopo aver raccolto il successo dell’estate al Belvedere di San Leucio, tra concerti e spettacoli di richiamo, ha programmato un autunno particolarmente caldo nel locale di via G.M. Bosco, coinvolgendo personaggi come Jerry Calà (nella foto) ed Erminio Sinni, veri e propri beniamini di chi ama un divertimento sano e da taverna e proponendo giovani talenti come il crooner Enrico Caruso.

Insieme a loro, due storiche figure del by-night elegante in regione ed oltre: Gigio Rosa e Gigi Soriani, padroni di casa ogni sabato e maestri di cerimonie.

Sabato 20 novembre, l’attesa è stata alta per l’arrivo di Gianluigi Lembo, star dell’Anema e Core di Capri, che ha portato in teatro le atmosfere e l’entusiasmo tipico dell’isola dei faraglioni.

Il Teatro 111, in poco tempo, si è imposto come meta perfetta per chi vuol passare una serata in un ambiente sano, adult oriented, davanti ad una cena gourmet proposta da chef selezionati.

Molti gli ospiti provenienti da ogni parte della Campania, a consacrare un successo fatto di cose semplici e genuine, senza mai dimenticare le norme antiCovid con ingresso GreenPass e distanziamento.

Il Teatro 111 è un dinner-show, vincente formula importata dal famoso Liò di Ibiza e già gettonata con ottimo riscontro da location come “Teatro Posillipo” e “Ambasciatori” a Napoli, il “Rocce Rosse” di Vietri e molti altri.

Oltre ad un cartellone di tutto rispetto che accompagnerà il pubblico fino all’estate, Teatro 111 ha in programma un ricco veglione di capodanno che si preannuncia già sold-out con largo anticipo.

 

 

Previous articleVince il campionato spagnolo spartan, la caivanese Giusy Celiento
Next articleNon c’è partita. La Caivanese supera il CastelVolturno 4-0
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here