IL CASO. Circolo Canottieri Napoli, Achille Ventura non si ricandida per la presidenza del sodalizio partenopeo

0
850

“Dopo sette anni e un sodalizio risanato, auspico che altri proseguano il mio lavoro”. Sono le parole di Achille Ventura, presidente uscente del Circolo Canottieri Napoli, che non si ricandiderà al timone del glorioso sodalizio partenopeo.

Non ho intenzione di ricandidarmi alla presidenza del Circolo Canottieri Napoli – spiega il numero uno del blasonato Circolo napoletano, incarico che lascio dopo sette anni intensi e ricchi di soddisfazioni. Lascio dopo avere risanato i conti del circolo, che per di più oggi risulta quasi interamente ristrutturato”.

Le elezioni del nuovo assetto dirigenziale al sodalizio del Molosiglio sono in programma per domenica 23 ottobre 2022. E così ha rotto gli indugi il presidente dimissionario Ventura, ufficializzando le decisioni che aveva lasciato già intendere nei giorni scorsi.

Non sono intenzionato a ripresentare una mia candidatura per la guida del circolo – precisa il 62enne imprenditore ed ex campione di motonautica, che ha così deciso di interrompere il suo quarto mandato alla guida del Circolo Canottieri Napoli con le dimissioni irrevocabili dall’incarico che gli era stato affidato lo scorso mese di giugno”.

Ho voluto fare capire  – sottolinea Ventura – che se tutto deve ruotare attorno al sottoscritto, sono pronto non solo a fare un passo indietro, ma a togliermi dalla scena. Leggo di candidati alla mia successione che ancora perdono il tempo a tirarmi in ballo ogni qualvolta si parla delle elezioni di domenica. Senza considerare che il capovolgimento dell’assemblea dei fondatori, cosa mai accaduta in cento anni di storia del circolo, dell’elezione di quasi tutti i consiglieri di una lista avversa sia  un fatto troppo grave per non essere stigmatizzato con le dimissioni. Il sottoscritto non è interessato a giochi trasversali di potere. Quindi, se il problema sono io, ecco risolto il problema: non sono candidato”.

Ventura parla dei risultati ottenuti alla guida del Circolo Canottieri Napoli.

“Quando sono stato eletto la prima volta, la situazione economica era a dir poco drammatica. Abbiamo proceduto, con la piena condivisione di tutte le assemblee, ad avviare una politica di risanamento, che non mettesse però le mani in tasca ai soci, ma si impegnasse a trovare finanziamenti e a tagliare gli sprechi. Dopo sette anni lascio un circolo risanato, che vanta risorse interne e che non certo ha spremuto i propri soci. Senza dimenticare il lavoro compiuto in questi anni, che ha portato ad una serie innumerevoli di vittorie internazionali nel nuoto nostro sport primario e che si è chiuso con la disputa di una fantastica tappa del campionato italiano di motonautica e che ha segnato innumerevoli iniziative apprezzate dai soci e soprattutto dalla cittadinanza”.

Poi aggiunge. ”Non posso sapere se i soci approveranno domenica una situazione creata tutta a tavolino per capovolgere la dirigenza del circolo. Vedo solo alcune persone affannate che fanno programmi e proclami. Nel mio sport, e qualche volta è successo, se si rimane da soli in corsa bisogna soltanto preoccuparsi di non rompere i motori prima del traguardo”.

 

 

Previous articleDroga e armi cariche in un condominio, sequestrate dai carabinieri
Next articleRipristinato anche il semaforo sulla strada Sannitica
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here