Napoli, ospedale “Cardarelli”: una targa di riconoscimento a tutto il personale per aver gestito circa 6000 pazienti affetti da Covid 

0
727

Una targa di riconoscimento per ringraziare tutto il personale dell’ospedale “Cardarelli” di Napoli, che ha gestito il periodo di emergenza sanitaria dovuto alla pandemia curando circa 6000 pazienti.

La targa di ringraziamento, assegnata al personale sanitario, tecnico ed amministrativo del nosocomio napoletano per il prezioso ed indispensabile lavoro svolto nei due anni di pandemia, è stata consegnata simbolicamente  nelle mani del dottor Fausto De Michele (primario del reparto di Pneumologia)  e verrà affissa nell’ingresso principale del Padiglione Monumentale della struttura.

Da annotare che, oltre alla targa dedicata all’intero personale, la Direzione Strategica ha consegnato altre due targhe ad altrettante figure mediche, che si sono distinte in questi anni per il lavoro profuso: Matteo Della Monica (direttore della Genetica Medica e di Laboratorio, prossimo anche alla quiescenza) e Maurizio De Palma, già primario della Chirurgia Generale del Cardarelli, recentemente andato in pensione.

LE DICHIARAZIONI DEL DIRETTORE GENERALE D’AMORE

“Quella del Cardarelli – commenta Antonio D’Amore, direttore generale dell’azienda ospedaliera – è una comunità che ha radici forti. Il nostro ospedale rappresenta un punto di riferimento importante non soltanto per la città di Napoli, ma anche per l’intero Mezzogiorno. Pertanto è importante dare un riconoscimento pubblico a chi da anni lavora con costanza e professionalità all’interno di questo ospedale”.

Poi D’Amore aggiunge. “Un primo segno lo diamo oggi: vogliamo che quanto realizzato dalle persone che lavorano al Cardarelli in questi anni di pandemia non venga dimenticato. E questa gratitudine diventerà una targa visibile a tutti”.

 

Previous articleCardito, sorpresi mentre stavano per fare un agguato
Next articleServizio Civile Universale 2022, ecco come partecipare
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here