Caivano, all’istituto comprensivo “De Gasperi” alunni in scena nel ricordo della “Shoah”. E giovedì 9 febbraio fari puntati su bullismo e cyberbullismo

0
862

Una giornata di intensa riflessione. Suggestiva. Emozionante. Si racchiude in queste parole il toccante incontro svoltosi l’altro ieri presso listituto comprensivo “De Gasperi” di Caivano (plesso di via Rosselli), a conclusione di una serie di iniziative per ricordare la “Shoah”.

Il programma, decollato lo scorso 27 gennaio, è stato realizzato da docenti e alunni sotto la supervisione della dirigente scolastica Flora Celiento.

All’incontro finale, oltre alla stessa preside Celiento, docenti e allievi, hanno partecipato tra gli altri anche il sindaco Enzo Falco, l’assessore all’istruzione Pierina Ariemma e l’attore teatrale Gregorio Corrado.

LE DICHIARAZIONI

“Questa manifestazione – sottolinea la preside Celiento – è giunta a conclusione di un percorso formativo, che ha visto impegnati sia gli alunni della primaria che della secondaria di primo grado sui vari temi relativi alla Giornata della Memoria. Un plauso va ai docenti, che hanno promosso sentimenti di solidarietà e di comprensione. Sentimenti sani, che sono alla base della civile convivenza”.

Gli alunni si sono esibiti in letture di testi in prosa e poesia ed hanno magistralmente messo in scena una struggente rappresentazione ambientata in un lager fascista. Inoltre hanno prodotto testi, elaborati multimediali e rappresentazioni grafico-pittoriche.

Intanto giovedì 9 febbraio (ore 16.30), sempre presso la sede di via Rosselli, i fari saranno puntati sul delicato tema del Bullismo e Cyberbullismo. Sarà presentato, con il patrocinio del Comune, l’interessante libro dal titolo “Il Rovescio della Medaglia. Dinamiche sottese e agito manifesto del bullismo”, scritto da Nadia Elisabetta Peschechera (docente e pedagogista), edito da LFA.

Il saggio prende spunto dagli aspetti teorici del fenomeno, per giungere alla realtà concreta della vita quotidiana del minore, in famiglia, a scuola, nella comunità.

Previous articleDroga, un 25enne e un 26enne arrestati al Parco Verde
Next articleLa sottosegretaria Castiello ha fatto visita ai carabinieri di Caivano
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here