L’EVENTO. Al via la seconda edizione del torneo “Diamo un calcio alla Camorra”

0
412

Semaforo verde per la II Edizione del Torneo di calcio “Diamo un calcio alla Camorra”, organizzata dall’ingegner Antonio Martinelli dell’Associazione Renato Caccioppoli, insieme all’architetto Concetta Marrazzo, membro della Commissione Paesaggio del Comune di Napoli.

Il via sabato 16 dicembre 2023 (ore 10), presso il campo sportivo della parrocchia Beata Vergine di Lourdes di Ponticelli, con le seguenti squadre: Rappresentativa Carabinieri Campania, Rappresentativa Ordine Avvocati di Napoli, Rappresentativa Consiglio e Giunta della VI Municipalità di Napoli e la squadra dei ragazzi dell’Oratorio Beata Vergine di Lourdes.

“Questa competizione – spiegano  gli organizzatori – vuole essere l’occasione simbolica per lanciare il messaggio che istituzioni, ordini professionali, associazioni del territorio e cittadini, possono e devono fare squadra contro la camorra e che anche a Ponticelli attraverso lo sport si possono veicolare messaggi di legalità e fratellanza”.

I ragazzi dell’oratorio calcistico hanno partecipato ad un progetto di sensibilizzazione alla legalità, coordinato da padre Rosario Ascione, che ha visto la testimonianza di Claudio Salvia, figlio di Giuseppe vicedirettore del carcere di Poggioreale negli anni ’80, ammazzato per volontà di Cutolo, ed Antonio Mattone giornalista e scrittore del libro “La vendetta del boss. L’omicidio di Giuseppe Salvia”.

Per l’occasione saranno presenti Paolo Siani, fratello di Giancarlo giornalista ammazzato dalla camorra, e Antonio Pescape’ dell’Università Federico II di Napoli, ai quali saranno consegnate targhe per il loro prezioso lavoro e sensibilizzazione alla legalità verso giovani della città.

Inoltre, saranno presenti l’assessore alla Legalità del Comune di Napoli De Iesu e l’assessore allo sport della VI Municipalità Cavallaro.

Previous articleAl Suor Orsola Benincasa mostre eventi e visite guidate nel segno dell’arte e della storia
Next articleLa Luys Fitness Center che si conferma protagonista assoluta ai Campionati Nazionali FGI 2023 Winter Edition.
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here