VALENTINA, LA NUOVA MONICA BELLUCCI, CHE SOGNA L’AMERICA…

0
3332

 valebissoli

di FRANCESCO CELIENTO

 Valentina Bissoli è nata a Verona il 06/12/1991 sotto il segno del Sagittario, è alta 1.77, capelli castani, occhi marroni. Pur essendo diplomata al liceo delle scienze umane (indirizzo socio-psicopedagogico) ha già avuto parecchie esperienze nel mondo della moda e dello spettacolo. Risiede, per ovvi motivi, a Milano, le piace leggere ed ascoltare musical ed adora un piatto tipico campano, la mozzarella di bufala con prosciutto crudo. E’ felicemente fidanzata e come vacanze preferisce il mare di Miami Beach.

Volto affermato come testimonial di spot nazionali come “Chateau d’Ax” e “Acqua e Sapone” sulle reti mediaset e Rai, è comparsa in alcune sitcom a fianco di Enzo Salvi.

Oltre alla tv, da cui sta ricevendo molta popolarità, è stata notata da vari magazine italiani, francesi, americani. Ha avuto l’onore di essere in copertina su settimanali specializzati quali Qui, FOR MEN ITALIA, 708, Prestige International ed, infine, sul magazine italiano più noto, Panorama, dove è stata considerata una delle più valide eredi di Monica Bellucci.

Intervistata e apprezzata da tutti per la sua femminilità prorompente, le piacerebbe lavorare come giornalista sportiva o nel grande cinema. Per ora è uno dei volti emergenti più richiesti nel mondo dello showbiz. Prorompente fisicamente, ci tiene a valorizzare il “Made in Italy”, la bellezza tutta italiana che molto spesso viene messa da parte a favore di altri prototipi più “skinny” e androgini tipici delle indossatrici da passerella. Il suo motto nella vita è “vivi e lascia vivere”.

 Valentina, perché hai scelto di fare la fotomodella?

Ho deciso di intraprendere questa carriera come sfida con me stessa, volevo vedere dove potevo arrivare dato che tutti, anche da ragazzina, mi dicevano “potresti fare la modella”.

Credi che, comunque, lo studio sia importante per emergere in questo mondo?

Lo studio è fondamentale, serve intelligenza e preparazione! Sono iscritta a un corso di teatro e dizione per perfezionarmi!

Cosa consiglieresti alle ragazze che desiderano intraprendere il tuo stesso lavoro?

Alle ragazze che vogliono intraprendere questo lavoro consiglierei di non accettare compromessi e avere una determinazione e forza tale per andare avanti con le proprie gambe: è un percorso di formazione personale, non solo di esibizione del proprio corpo.

Le ragazze come te sono le preferiti dagli uomini. E’ vero che hai frottole di ragazzi che ti gironzolano intorno?

Beh, ogni bella ragazza, a maggior ragione modella o del mondo dello spettacolo, ha corteggiatori. Ma adesso ho un ragazzo e tutto il resto non mi interessa…

La realtà difficile, sotto tanti punti di vista della provincia italiana, non offre molto per voi impegnate nella moda\spettacolo, spesso costrette a spostarvi a Milano o Roma.

Si sa che Roma e Milano sono i centri assoluti in Italia per aspirare a lavorare nella moda o più in generale nello spettacolo. Sicuramente c’è più possibilità di lavoro in queste due città, ma a volte anche i centri più piccoli mi hanno dato lavori buoni. Con le mie caratteristiche fisiche mi trovo meglio a lavorare fuori dall’Italia per i magazine americani soprattutto su Miami. È bella questa sensazione di internazionalità, il massimo per chi lavora come modella!!!

Tutti hanno un sogno nel cassetto. Il tuo qual è?

Lavorare ad una campagna importante, magari in America!

bissoli2

 

Previous articleCaivano, la periferia come il centro…
Next articleLiceo ‘Braucci’, rischio di distacco dell’energia elettrica
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here