La Caivanese non va oltre il pari a Macerata, campo in pessime condizioni

0
1475

Real Maceratese: Sbordone 6, Tartaro 6, Giuliano 6( al 19 pt Gatta 5 ), Irace 6, Varriale 6,5, Mastrojanni 6, Fontano 6, Russo 6, Faenza 6,5( al 45 st Gheremedin s.v. ), Guerrazzi 7, Daci 6( al 24 st Cesta 6 ). All. Cicala 6 Boys Caivanese: Viola 6,5, De Muto 6, Castaldo 6, Carlino 6, Sacco 6, Capasso 6( al 13 st Brancaccio 6 ), Cafaro 6( al 30 st Emmausso 6), Gelotto 7, Spilabotte 6, Scarparo 6,5, Liccardi 6. All. Sannazzaro 6 Arbitro: Manzo di Torre Annunziata 5 Marcatori: 11’pt Guerrazzi su rigore, al 42’pt Gelotto. Ammoniti: Gatta, Faenza, Tartaro, Russo, Scarparo, Spilabotte, Liccardi. Espulso per somma di ammonizioni Gatta al 10’st. Macerata Campania –  Terzo pareggio consecutivo per l’armata di Mr Sannazzaro che si impantana su un terreno di gioco disastroso al cospetto di una frizzante Maceratese, che ridotta in 10 è riuscita comunque nell’impresa di strappare un punto importante in chiave salvezza alla capolista. Partita maschia, combattuta, la Caivanese ha cercato con la tecnica dei suoi uomini di scardinare il muro difensivo dei casertani, ma i giocatori devono anche capire che su questi campi al limite della praticabilità non si può costruire gioco con fraseggi e palla a terra, ma palle lunghe in avanti per cercare il pertugio giusto. La cronaca non ricca, si apre al 6° minuto. Scarparo uno dei migliori, serve capitan Gelotto spalle alla porta dai 22 metri controllo e girata che trova ben piazzato il portiere. Al 10° ci prova con un rasoterra Liccardi che non sorprende l’estremo difensore casertano. Ma al minuto 11′ i padroni di casa passano in vantaggio, con troppa leggerezza il direttore di gara punisce un tocco coscia mano di Capasso su un rimballo con un avversario, vane le proteste calcia l’ex Guerrazzi e porta la Maceratese in vantaggio. Brutto infortunio al 18° ad un ginocchio in un normale scontro di gioco per il difensore Giuliano costretto ad uscire in barella e trasportato in ambulanza all’ospedale. Al 22 vicino al pareggio i Boys tutto nasce da una percussione di Scarparo largo per Cafaro pallone al centro sforbiciata di Liccardi portiere immobile pallone che sfiora l’incrocio dei pali. Al 24° in contropiede potrebbero raddoppiare i padroni di casa, Guerrazzi in profondità lancia Faenza scattato sul filo del fuorigioco, l’attaccante si presenta solo davanti al portiere ma manda incredibilmente la sfera sul fondo. Al 41° un eurogol di Gelotto riporta il match in parità, fa tutto il capitano lotta e conquista un pallone ai 25 metri, controlla e calcia pallone che si infila nell’angolo alla sinistra del portiere. Partono all’attacco i boys anche nella ripresa e al 7° Cafaro lanciato a rete è anticipato in due tempi dall’uscita del portiere che riesce a sventare la minaccia. Maceratese con un uomo in meno dal 10° della ripresa doppio giallo per Gatta che con le mani ferma una ripartenza, adesso si chiudono i casertani sotto la spinta dei boys alla ricerca del vantaggio. Prova il tecnico Sannazzaro a cambiare il match inserendo un attaccante Brancaccio al posto di un difensore. Al 15° rischia la capolista su un’azione in contropiede che vede Daci presentarsi solo davanti a Viola che è bravo a chiudergli lo specchio e a respingere la conclusione a colpo sicuro dell’attaccante in maglia azzurra. Al 26° clamorosa mischia in aria Maceratese con pallone che si invola verso la porta ma è bravo un difensore a salvare sulla linea. Cresce la spinta della Caivanese che non riesce a scardinare il bunker dei padroni di casa tutti arroccati al limite dell’aria, Gelotto servito da Spilabotte spreca calciando di piatto alto sulla traversa all’altezza del dischetto, l’ultimo brivido al 47° con Emmausso che in piena aria calcia fuori. Finisce ancora 1-1 e si riduce il vantaggio sulla seconda classificata a 12 punti, prossimo turno in casa contro il fanalino di coda Cellole.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here