Acerra, ventenne muore di cancro e la mamme coraggio s’incatenano davanti al Comune

17
2379

Acerra – Pasquale De Maria era un ragazzo acerrano di vent’anni, studente e campione di arti marziali. Pasquale però è morto, ieri, di cancro. La notizia ha fatto il giro del web creando un vero e proprio moto d’indignazione, l’ennesimo, soprattutto ogni volta che il male che non dà scampo colpisce i giovani e i giovanissimi. Immediata la reazione della popolazione di Acerra, che, lumini accesi tra la mani, si sta recando sotto le cancellate del municipio.

Le Mamme Coraggio si sono anche incatenate al recinto della casa comunale. ” Basta -avvertono – il sindaco e il consiglio comunale devono subito prendere provvedimenti concreti: non ce ne andremo da qui fino a quando non faranno qualcosa “.

” Tre settimane fa – aggiunge il leader ambientalista Alessandro Cannavacciuolo – la Corte di Appello di Napoli ha dichiarato il disastro ambientale per il territorio di Acerra ma ancora non organizzano nessun consiglio comunale straordinario finalizzato a prendere provvedimenti seri sia sul fronte del disastro che su quello dello stop all’insediamento di altre industrie inquinanti “.

I funerali di Pasquale si terranno questa mattina, alle 11, nel duomo di Acerra.

Fonte – IlMattino

Previous articleGALLERY – Gara podistica ‘1 Memorial Teresa Iorio’- Caivano
Next articleParte il concorso letterario “I Ponti nell’arte”
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

17 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here