CICLISMO\Domenica 17 maggio ritorna la “Gran Fondo del Volturno”

0
2151

conf. stampa

PIEDIMONTE MATESE – Sono passati solo pochi giorni dall’apertura delle iscrizioni e sono già tantissimi i cicloamatori che hanno confermato la propria presenza alla “Gran Fondo del Volturno”. La ‘classica’ del Matese è giunta alla sua ottava edizione. Ad organizzarla, come sempre, sarà l’associazione “Centoeventi”, in collaborazione con i quotidiani “Cronache di Caserta” e “Cronache di Napoli”. L’appuntamento è fissato per domenica 17 maggio a Piedimonte Matese. Confermata la formula degli anni precedenti, con partenza ed arrivo fissato a Piedimonte Matese. La gara poi si snoderà sulla distanza di 125 chilometri. Un tracciato impegnativo con saliscendi, tratti in pianura, salite e discese. Un percorso vario, che permetterà solo ai migliori di potersi giocare la vittoria finale. Tanti big hanno già confermato la propria presenza e tantissimi sono gli atleti che non vogliono mancare ad una gara che fin dai primissimi anni si è contraddistinta come una corsa prestigiosa nel panorama cicloamatoriale. Davide Aufiero, vincitore della scorsa edizione, tenterà di centrare il bis: una ‘doppietta’ finora riuscita solo a Fabio Ciccarese. Al via però ci saranno altri atleti di primo livello come Antonio Valletta, Giuseppe Di Micco, Marco Sivo, Antonio Ivan Giglio e tanti altri.

Iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione è un obiettivo che molti vogliono raggiungere, considerando anche tutti i vincitori che si sono alternati nelle precedenti edizioni. Il raduno, ancora una volta, sarà presso l’Istituto Salesiani di Piedimonte Matese. Da qui la carovana raggiungere la linea di partenza, da cui verrà dato il via all’ottava edizione della kermesse. I ciclisti affronteranno una prima parte in pianura, dove sarà possibile per qualche gruppetto andare in fuga. Man mano che si avvicinerà la salita finale verranno fuori i cicloamatori che ambiscono al successo. La battaglia entrerà nel vivo quando la strada comincerà a salire.

I migliori dovranno, necessariamente, uscire allo scoperto e dare fondo a tutte le proprie forze per essere davanti quando si raggiungerà il Gran Premio della Montagna, fissato a Letino, per poi affrontare la decisiva discesa che porteranno i primi sul traguardo di Piedimonte Matese. La “Gran Fondo del Volturno” sarà anche una festa dei cittadini. La carovana attraverserà i territori di Alife, Pratella, Sant’Angelo d’Alife, Capriati al Volturno, Prata Sannita, Fontegreca, Gallo Matese, Letino, San Gregorio Matese, Castello Matese e Piedimonte Matese: saranno tantissimi gli sportivi e gli appassionati che seguiranno la corsa sul ciglio della strada, pronti ad incitare ed applaudire i corridori. E’ proprio la scelta di territori incontaminati ed immersi nella natura, la grande sensibilità della gente del Matese e l’organizzazione che punta sulla sicurezza e sullo stare bene insieme sono le carte vincenti di una “Gran Fondo del Volturno” che è ormai diventata un appuntamento fisso ed imperdibile per i cicloamatori campani e non solo.

Previous articleParco Verde: arrestato spacciatore in mountain bike
Next articleAL VIA 1° TORNEO OPEN ACERRA TENNIS CLUB
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here