L’Algida annuncia 150 esuberi, mentre i politici locali litigano…

0
2768

CAIVANO – Mentre la politica e qualche funzionario del Comune litigano sui social network ed i giornali on line, arriva una notizia che rischia di dare una grossa batosta all’economia caivanese. La multinazione Unilever, proprietaria di uno storico stabilimento situato nella zona industriale di Caivano, dove si producono i gelati Algida fra cui i famosi Cornetti e il Magnum, fra i preferiti dai clienti di tutto il mondo, ha annunciato un piano di licenziamento di circa 150 persone su un personale di un migliaio di dipendenti fra diretto ed indotto. La notizia è stata diffusa dai sindacati confederati Cgil, Cisl e Uil, che annunciano già scioperi e battaglie.

Previous articleDivieto di avvicinamento per l’aggressore del sindaco Monopoli
Next articleCaivano, una città ‘minuscola’
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here