Caso Forza Italia, Navas difende Monopoli: “Il dibattito interno ci renderà più forti di prima”

1
2882

 IMG-20151025-WA0030COMUNICATO STAMPA INVIATOCI DAL PORTAVOCE DEL DOTTOR NINO NAVAS,

IL GIORNALISTA ANTONIO D’ASCOLI

CAIVANO –  Forza Italia scende in campo a difesa del sindaco Simone Monopoli, oggetto in questi giorni di una serie di attacchi. A chiarire la posizione del locale partito degli “Azzurri”, che di recente ha visto rassegnare, per motivi strettamente personali, anche le dimissioni del commissario cittadino Luca Monopoli, è Nino Navas esponente storico del partito, impegnato in queste ore in un delicato lavoro finalizzato al superamento di questa particolare fase di impasse.

Il primo luogo viene precisata la circostanza relativa proprio alle dimissioni del commissario cittadino Luca Monopoli. “Si tratta di dimissioni le cui motivazioni vanno ricercate nell’ambito strettamente personale –afferma Navas – e non in fantomatiche cause politiche come qualcuno ha scritto. A riprova di ciò va evidenziato come in una recente riunione tutto il gruppo consiliare di Forza Italia, oltre che numerosi simpatizzanti ed iscritti, hanno chiesto a Luca di rivedere la propria decisione a dimostrazione della stima e della fiducia che lo circonda. Nonostante sia dimissionario, insieme a me, non ha risparmiato, in questi giorni così difficili per il nostro partito, alcuno sforzo teso a ripristinare al suo interno un nuovo clima di dialogo, di serenità, di progettualità politica.

Circa i manifesti dell’opposizione apparsi in questi giorni in città dove si fa riferimento ad incarichi e affidamenti ad aziende o studi riconducibili per vincoli di parentela ad alcuni consiglieri della maggioranza, Navas precisa “Si tratta di una vera e propria strumentalizzazione visto che le aziende citate in più di una circostanza dall’opposizione sono da anni tra i fornitori del Comune. Lo sono sempre state, al di là del colore politico delle maggioranze e questa volta, solo per una mera coincidenza, siedono in Consiglio persone legate da vincoli di parentela con i responsabili delle imprese in questione

Lo stesso Navas precisa, altresì, come il particolare momento che sta caratterizzando questa fase politica in nessun modo coinvolge la maggioranza nel suo insieme piuttosto riguarda in maniera limitata solo Forza Italia attraversata più che altro da un forte dibattito interno da cui uscirà più forte di prima.

Questo momento di difficoltà che riguarda solo ed unicamente il nostro partito – aggiunge Navas – non fermerà il nostro programma di cambiamento e di crescita della città. E’ innegabile che è in atto al nostro interno un forte dibattito interno che in alcuni casi palesa anche una divergenza di vedute. Una situazione che in parte è dovuta anche dal fatto che siamo un’ amministrazione giovane che spesso non è nemmeno aiutata dall’esperienza di chi potrebbe dare alla causa un contributo diverso, meno individualista e più di squadra. Va detto – conclude Navas -che in nessun caso il gruppo consiliare di Forza Italia ha mai messo in discussione la fiducia nei confronti del sindaco:sono fiducioso che da questo impasse usciremo più forti di prima”.

Previous article“Ecco la Parentopoli di Monopoli”, opposizione all’attacco con un manifesto al vetriolo
Next articleIl mondo delle donne: la vita sociale, il gusto per il cambiamento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here