“Ecco la Parentopoli di Monopoli”, opposizione all’attacco con un manifesto al vetriolo

0
2921

10007434_10207649990198073_3102569217359691409_ndi FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Brutti tempi per il primo cittadino Simone Monopoli. Piove sul bagnato, si direbbe. Infatti, arrivano altri attacchi dopo quelli durissimi dei cinque consiglieri del suo stesso partito, su cui dice Radiocastello pare il primo cittadino abbia adito addirittura le vie legali. Abbiamo contattato sin da ieri (24 ottobre) il sindaco di Caivano per avere conferme, ma il suo cellulare squillava senza risposta, così come il telefono dello studio medico risultava sempre occupato.

Comunque, al di là di come finirà la vicenda – magari alla caivanese, ovvero a tarallucci e vino – è cosa grave che un sindaco venga di fatto sfiduciato dal partito di cui è anche segretario dopo nemmeno cinque mesi dalle elezioni. Ciò conferma quello che avevamo scritto nemmeno una settimana fa: le dimissioni del fratello Luca da commissario cittadino di Forza Italia non erano giunte per motivi personali o familiari, ma politici. Anche Tonino Falco, il precedente sindaco, fu sfiduciato dal suo partito (l’Udc), ma dopo quasi un anno e mezzo, poi finì a tarallucci e vino…

Stamattina domenica 25 ottobre, la minoranza consiliare ed i partiti che stanno all’opposizione affiggeranno il seguente manifesto, che già circola su alcuni profili Facebook, accusando il noto “moralizzatore Monopoli” (ai tempi della giunta Falco, ndr) di Parentopoli, altro che discontinuità predicata in campagna elettorale. Tre incarichi di quattro soldi sarebbero stati  affidati a ditte e persone “amiche”.

 

Previous articleDaniela Del Prete, un’artista veramente poliedrica…
Next articleCaso Forza Italia, Navas difende Monopoli: “Il dibattito interno ci renderà più forti di prima”
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here