“School Card” e presunti favoritismi, Monopoli e Coppola, sotto accusa, non rispondono ai chiarimenti richiesti

0
2028

school-card-anteprima_okdi FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Esposto di una ditta di cartoleria ed eliografia al sindaco Monopoli e al responsabile del V settore Vito Coppola. L’azienda in questione ha richiesto una verifica urgente sul criterio di ammissione alla lista delle ditte convenzionate per aderire al progetto “School Card” per cui il Comune ha affidato l’operazione a quattro società, escludendola di fatto. Si tratta, tra l’altro, di una ditta che tratta materiali di cartoleria ed altro  e da da oltre vent’anni è fornitrice dell’ente, che si è lamentata perché nonostante abbia consegnato la documentazione è stata esclusa poichè le manca il requisito di essere una cartolibreria, infatti non vende libri. O almeno così si sarebbe giustificata una collaboratrice del V settore, secondo quanto scritto nell’esposto.
Il problema però nasce quando si evince che il Comune si è convenzionato con altre quattro ditte, di cui almeno due non vendono affatto libri. Perché dunque sarebbe stata esclusa proprio e solo quella? Sotto accusa è il solito metodo di gestione delle gare del V settore, nei cui confronti il sindaco Monopoli è sempre molto tenero, chissà perchè… mentre in altri settori non ha esitato a rimozioni di dirigenti.
L’esposto risale al 27 novembre, ma ad oggi 27 dicembre, dopo un mese, né Vito Coppola, né il primo cittadino hanno dato una risposta. Evidentemente, si tratta di una domanda da un milione di dollari…

Previous articleIncidente di Natale, sembra che l’auto non era contromarcia, la vittima aveva 81 anni.
Next articleCaivano. Gran concerto di Capodanno all’auditorium
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here