Botti, i Carabinieri di Caivano scoprono 14 “Cipolle”: ai domiciliari padre e figlio

0
4399

CAIVANO – Botti pericolosi. Manette anche a Caivano. I militari della caserma dei Carabinieri “De Giorgi”, guidati dal sottotenente Antonio La Motta, hanno scoperto in una casa ben 14 congegni illegali, comunemente chiamati “Cipolle” (la foto è di archivio), definiti dal gruppo artificieri dell’Arma potenzialmente molto distruttivi; pochi giorni fa a Napoli un uomo è deceduto a seguito della deflagrazione di un botto della stessa tipologia.

In manette sono finiti un padre ed un figlio che i Carabinieri ritengono fossero i venditori al dettaglio di questi veri e propri ordigni. Il magistrato presso la Procura di Napoli Nord (Aversa) ha disposto per loro gli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida del fermo di polizia giudiziaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here