Napoli, nei guai un candidato che sostenne Monopoli alla vittoria nel 2015

0
1852
Agostino Chiatto
Agostino Chiatto

CAIVANO – Voto di scambio, tangenti e traffico di rifiuti tossici: indagata anche una persona, che non sarebbe residente a Caivano, che però era presente nelle liste che contribuirono alla vittoria dell’allora sindaco di Caivano nel 2015 Simone Monopoli (del tutto estraneo nell’inchiesta attuale, ndr). Si tratta di Agostino Chiatto (nella foto) – componente della segreteria del consigliere regionale Luciano Passariello e dipendente della Sma, società che compare nell’indagine – che tre anni fa si candidò, senza successo, nella lista di centrodestra Fratelli d’Italia per il Comune di Caivano.

Chiatto, come lo stesso Passariello ed il figlio del governatore Vincenzo De Luca (non quello candidato ma il fratello Roberto, assessore a Salerno, ndr), sono indagati nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Napoli, aperta a seguita degli articoli e filmati d’inchiesta consegnati agli inquirenti dal portale Fanpage che si appresterebbe nelle prossime ore a pubblicare i filmati del malaffare. Il noto giornale online è riuscito ad infiltrare un ex camorrista nel traffico di rifiuti, quale agente provocatore. Si attendono sviluppi importanti perché gli indagati sono in tutto 17, di cui non si conoscono ancora molti nomi, alcuni potrebbero essere “pesanti”.

Previous articleGiosy Romano a Caivano: ‘ Sicurezza ambientale, e sblocco dell’imprenditoria’
Next articleCamorra, don Salvatore Barricelli si difende: lesa la mia onorabilità. Ecco la nostra controreplica
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here