“Libera di essere”, quando lo spettacolo è donna…

0
2005

 

FRATTAMAGGIORE – “Libera di essere” uno spettacolo di danza, totalmente incentrato sulla figura della donna, a partire dalla storia della sua presenza nella società fino alla sua realizzazione personale, come individuo autonomo. Gli autori hanno deciso di mettere in scena il dramma, la bellezza della questione femminile, sottolineando soprattutto il valore delle battaglie che sono state fatte in nome della libertà. Già nel Medioevo, la donna era in una posizione di sottomissione rispetto all’uomo, era costretta a subire atti di violenza fisica o verbale e a restare in silenzio, ciò era dovuto soprattutto al fatto che il sesso femminile era ritenuto inferiore rispetto a quello maschile, ciò nonostante, col passare dei secoli, è riuscita con il proprio coraggio e la propria determinazione a conquistare la sua emancipazione e a far emergere il proprio “valore”. Oggi però, i fenomeni di discriminazione e femminicidio, violenza e molestie, sono ancora tremendamente attuali e bisognerebbe fare qualcosa per cambiare questa prospettiva.

Appuntamento il 28 aprile al “De Rosa” alle 21,00:

“Libera di essere” è un invito alla riflessione. L’appuntamento è per il 28 aprile al Cinema-Teatro “De Rosa” a Frattamaggiore (via Lupoli, 60) alle 21.00. Le coreografie sono state curate da Luigi Liccardo e Simone Giancola.

"Libera di essere", quando lo spettacolo è donna...
A partire da sinistra, Luigi Liccardo e Simone Giancola

 

Così argomenta Luigi Liccardo, art director LLDanceCompany: “Considerando le diverse evoluzioni di vita che la figura femminile ha avuto e tornando ai giorni nostri , sembra ancora assurdo che le donne siano ancora sottomesse dalla violenza. Eppure sono le stesse a sperare che un giorno la situazione possa cambiare con l’attesa di un miglioramento che si trasforma poi nell’attesa della morte. Per questo bisognerebbe rendersi conto che chi offende, non ama e bisognerebbe avere il coraggio di parlare e farsi aiutare e denunciare le molestie dell’uomo“.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here