Omicidio piccolo Giuseppe. Condannato all’ergastolo l’assassino

0
3223

Ritorniamo a parlare del tragico omicidio accaduto il 27 gennaio 2019, a Cardito, quando Toni Essobti Badre uccise il piccolo Giuseppe Dorice a bastonate. La terza Corte di Assise del tribunale di Napoli lo ha condannato all’ergastolo. La madre del piccolo, Valentina Casa, è stata condannata a sei anni di reclusione per maltrattamenti.

La sentenza

La sentenza di primo grado è stata emessa dopo 5 ore in camera di consiglio, con le difese di Francesco Cappiello, avvocato della Casa, che ha chiesto l’assoluzione per la sua cliente e Pietro Rossi, legale di Badre, che ha ha fatto istanza di riqualificazione dei reati, ovvero omicidio volontario aggravato e tentato omicidio aggravato della sorellina di Giuseppe, in lesioni personali gravissime.

I capi di accusa

All’imputato è stato contestato l’omicidio volontario di Giuseppe e il tentato omicidio della sorellina di Giuseppe, di maltrattamenti in famiglia aggravati dalla crudeltà e dai futili motivi, dalla minorata difesa e dall’abuso delle relazioni domestiche (circostanza questa che riguarda Giuseppe e le sue due sorelline). Valentina Casa, invece, rispondeva, sul profilo omissivo, di tutti i capi d’accusa contestati a Badre.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here