Seconda giornata dedicata alla raccolta degli oli esausti al Braucci

0
1401

(COMUNICATO) – Oggi una delegazione di Caivano Conta nelle persone del consigliere comunale Giuseppe Russo e due membri del consiglio direttivo: Luigi Esposito e Tobia Angelino, già in passato rappresentanti di istituto del liceo caivanese, ha partecipato alla II giornata dedicata alla raccolta degli oli esausti all’interno del Liceo Niccolò Braucci di Caivano.

Il progetto coordinato dal prof. Vincenzo Egarese e supportato dal DS Claudio Mola mira soprattutto a sensibilizzare i giovani sul tema della tutela ambientale, rafforzando sempre di più la centralità che il Liceo Braucci ricopre sul tema della formazione dei giovani, della cultura e della cittadinanza attiva.

La visita di stamattina è stata un’ottima occasione per approfondire e condividere con esperti del tema le possibili soluzioni e i mezzi di attuazione per far sì che il progetto realizzato dal Liceo Braucci possa estendersi e guardare a tutta la città, così come proposto e formalizzato nella nota del 4 Febbraio 2021 dal consigliere comunale Giuseppe Russo di Caivano Conta e da vari gruppi politici consiliari.


La nostra proposta di indirizzo politico infatti è finalizzata alla realizzazione di un progetto virtuoso che strizzi anche l’occhio alle ricorrenti problematiche ambientali, alla fruttuosa raccolta degli oli esausti in modo da evitare che si disperdano e contemporaneamente apportino alle casse comunali un vantaggio patrimoniale.

I fondi provenienti dalla raccolta, nella nostra proposta, potranno essere destinati al decoro urbano ed alle associazioni che saranno parte integrante del progetto, rimarcando la volontà di coinvolgere nel progetto l’intero tessuto cittadino in maniera orizzontale.

Oggi siamo felici, perché a Caivano si è inaugurata una pratica virtuosa che speriamo di poter diffondere in tutta la città in condivisione con coloro che hanno già dimostrato competenze e dedizione allo sviluppo ed alla crescita del territorio.

Giuseppe Russo:Nel 2021 si è riscontrata la necessità di porre in essere progetti virtuosi che coinvolgano l’intero tessuto cittadino. Questi ultimi vogliono realizzare processi a vantaggio dell’ambiente e che rimpinguino le casse comunali. Nella mia idea i fondi provenienti dalla raccolta dovranno essere destinati per la maggiore al capitolo di bilancio per il taglio del verde pubblico e per la restante quota con un contributo alle associazioni che saranno parte integrante di questo progetto. Dopo l’iniziativa di oggi avviata dal prof. Egarese, mi auguro che la nostra proposta sia favorita dall’amministrazione comunale con un celere intervento che accolga e ponga in essere, coinvolgendo associazioni, commercianti, condomini, privati e aziende operanti nel settore, tutto il lavoro sin ora svolto.” Dichiara Giuseppe Russo

“Il senso della nostra visita di quest’oggi sta nel fatto che si ravvisa da tempo l’esigenza di predisporre un filo diretto con i più giovani in modo tale da sensibilizzare le nuove generazioni ai problemi che affliggono il nostro territorio e formarli per le sfide che ci attendono nei prossimi anni. Da ex studente e rappresentante di questo istituto riconosco l’importanza dell’istituzione scolastica nel coadiuvare i ragazzi e le loro famiglie affinché si ponga in essere un’adeguata partecipazione sociale, sviluppando fin da subito un elevato senso civico che li accompagni nel loro percorso di crescita. E’ questo il tema fondamentale su cui bisogna soffermarsi, così da favorire lo sviluppo di profili che apportino un contributo nel futuro del nostro difficile territorio.” Queste le dichiarazioni di Luigi Esposito

“Stamattina siamo qui soprattutto per ringraziare il prof. Egarese che ci ha reso partecipi e che con il suo impegno e dedizione prova a sensibilizzare quotidianamente i più giovani sul tema ambiente. Il cambiamento inizia dalle piccole cose e la nostra città ha bisogno dell’impegno di tutti. Da oggi inizia un nuovo percorso virtuoso che nel prossimo futuro darà lustro alla nostra Caivano” Ci dice Tobia Angelino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here