L’EVENTO. Napoli cent’anni fa: “La città al tempo della marcia su Roma”

0
482

In occasione della conclusione del biennio 2020-2022 della Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa” è in programma, per mercoledì 7 dicembre 2022 (ore 12.30), una Lectio magistralis di Paolo Mieli.

L’evento, che si terrà presso la Biblioteca Pagliara Università Suor Orsola Benincasa (via Suor Orsola 10, Napoli), potrà essere seguito anche in diretta streaming (www.facebook.com/unisob).

“Napoli cent’anni fa. La città al tempo della marcia su Roma”. Sarà questo il tema della Lectio magistralis di Paolo Mieli (nella foto di copertina), storico, giornalista, già direttore de “Il Corriere della Sera”, che anticiperà la conclusione delle attività didattiche del biennio 2020-2022 della Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa”.

L’incontro sarà introdotto dal Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Lucio d’Alessandro e dal direttore della Scuola di Giornalismo, Marco Demarco.

I temi illustrati da Paolo Mieli, direttore della collana “Cronaca e Storia” (Suor Orsola Benincasa Università Editrice), che raccoglie le inchieste biennali della Scuola di Giornalismo del Suor Orsola, rappresenteranno la traccia di lavoro per l’ultimo biennio della Scuola di Giornalismo per completare l’indagine storico-giornalistica su “Napoli e il fascismo” già avviata nel biennio 2015-2017.

LE DICHIARAZIONI

“La scuola di Giornalismo del Suor Orsola – sottolinea il Rettore Lucio d’Alessandro (nella foto in alto con Mieli) – si avvia a compiere vent’anni, un lungo percorso di alta formazione nel quale abbiamo avviato alla professione oltre 200 giornalisti oggi professionisti di prestigiose testate giornalistiche di rilievo nazionale e lo abbiamo fatto, a partire dalla nostra aula dedicata a Giancarlo Siani, sempre con la memoria viva del suo prezioso insegnamento di un giornalismo al servizio della verità, della denuncia, della ricerca e dell’approfondimento, anche grazie al contributo di grandi Maestri di questa nobile professione come Paolo Mieli, solo per citarne uno”.

 I libri inchiesta della Scuola di Giornalismo Suor Orsola Benincasa

La Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa”, nata nel 2003 come prima Scuola di Giornalismo del Mezzogiorno peninsulare, ha già realizzato sei importanti volumi di inchieste giornalistiche prodotte dagli allievi di ciascun biennio e curate da Paolo Mieli: “Giovanni Leone: un caso giornalistico degli anni ’70”, “1973: Napoli al tempo del colera”, “Terremoto e trent’anni di cricca”, “Enzo Tortora: processo a un uomo perbene”, “Il Caso Lauro” e “I Viceré di Napoli”.

Info: www.unisob.na.it/inchiostro

Previous articleIL PREMIO. Eccellenze napoletane, assegnato alla “Union Security Spa” del presidente Valerio Iovinella il premio “Fatto a Napoli”
Next articleAnziano rapinato e scaraventato da un furgone. Un arresto a Caivano
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here