Il “Zenith” festeggia i suoi 10 anni con un party esclusivo

0
472

Per risalire alle origini dell’iconico Zenith, il risto-bar in Via Napoli a Pozzuoli, occorre prendere in prestito la Delorean di Marty McFly e tornare al 1993, quando negli occhi del Monetti capostipite, brillarono le acque del golfo ed una visione passata da sogno a realtà. Oggi Zenith è uno dei più preziosi gioielli della riviera flegrea, quasi sempre full per la cura di piatti e per la scelta delle materie prime con cui sono fatti.

Zenith, nella sua versione 2.0, il 30 marzo compie dieci anni e li festeggia in grande stile: un party esclusivo, a cui sono stati invitati gli amici di sempre, solo inizialmente clienti, e tanti personaggi noti a cui, in questo decennio, gli occhi sono brillati come ad Antonio trenta anni fa e da dieci, agli appassionati fratelli Minervino (Natale e Luca), impeccabili padroni di casa, di quelli che intuiscono perfettamente cosa può farti stare bene e corrono in dispensa a recuperarlo per te: in bicchiere o nel piatto. Lo staff li segue, li imita e a tratti li supera, come una squadra che impara ogni giorno dai propri fuoriclasse.

Un menù che si adegua puntualmente ai tempi ed un bar al passo dei gusti che oggi volano e mutano alla velocità del pensiero. Eppure questo “decimo” dei Minervino’s e del loro staff, è una sorta di “anno zero” dello Zenith che sta per vivere una magnifica mutazione ed una coinvolgente nuova avventura.

E allora che party sia, tra tappi che saltano, magliette celebrative, musica, scatti e sorrisi, con Gigio Rosa e Gigi Soriani, Kokob, Vanni e tanti amici artisti. Stay tuned con quel meraviglioso “mare fuori”, quello che brilla sempre, proprio lì, tra il piatto e gli occhi di chi assapora la passione.

Previous articleBoys Caivanese, l’under 18 ai play off da seconda
Next articleStoria di Mario, un bimbo con una malattia rara, 30 casi al mondo
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here