Al Maschio Angioino premiati Don Patriciello e Don Manganiello

0
582

Si è svolta a Napoli la II edizione del FESTIVAL DEI CINQUE COLORI, kermesse nata da un progetto di Pancrazio associazione, in collaborazione con l’università Federico II di Napoli e Intermedia comunicazione per promuovere la sana alimentazione, discutere sulle cattive abitudini insieme a tanti esperti.

L’Associazione Pancrazio, ideatrice del “Festival dei 5 colori”, è costituita da un team di professionisti e studenti universitari di Medicina, Biologia, Farmacia e altre facoltà affini, che hanno responsabilmente deciso di approcciarsi al mondo del lavoro mettendo a frutto le proprie conoscenze e competenze attraverso le attività con i vari partners.

Durante la manifestazione al Maschio Angioino premiati anche Padre Maurizio Patriciello e Don Aniello Manganiello simboli della lotta alla criminalità e all’inquinamento ambientale, causa anch’essa di prodotti che possono essere nocivi per l’uomo.

«L’obiettivo del festival è quello di incentivare la cultura del mangiar sano, riducendo l’assunzione di prodotti industriali, limitando gli zuccheri evitando così l’insorgere di importanti patologie». Non solo consigli quelli della biologa nutrizionista Francesca Marino ma indicazioni che hanno guidato il programma del festival che vedrà confrontarsi clinici, chef, psichiatri e anche comici in laboratori, showcooking e dibattiti aperti a tutti. Durante la cinque giorni si alterneranno testimonial e personalità di prestigio come il compositore e Premio Oscar Nicola Piovani che sarà presente a Cosenza nel tour che partirà dopo il festival, lattore e comico Nino Frassica, istituzioni, insegnanti, giornalisti, personaggi del mondo della musica, dello sport e dello spettacolo. Non mancheranno gli attori e la produzione della serie tv italiana più amata del momento, Mare Fuori, ambientata nellIPM di Nisida, il noto comico Beppe Iodice e tanti altri.  Durante le tavole rotonde prenderanno la parola importanti clinici, come il Paolo Crepet, noto psichiatria, divulgatore ed educatore, Rossana Berardi, ordinario di Oncologia allUniversità Politecnica delle Marche, Adriana Bonifacino, Presidente di IncontraDonna Onlus, Francesco Cognetti, Presidente Foce, Saverio Cinieri, Presidente Aiom, Francesco Perrone, Presidente Eletto Aiom, Antonio Moschetta, Ordinario di Medicina Interna Università Aldo Moro Bari, Anna Maria Colao Presidente Società Italiana Endocrinologia, Andrea Ghiselli,  Past – President Società Italiana di Scienze della Nutrizione, Ciro Indolfi, Presidente Società di Cardiologia Italiana, lo chef stellato di Vico Equense Gennarino Esposito che insieme a Luciano Pignataro, scrittore e gastronomo e Francesca Marino, biologa e nutrizionista ci delizieranno” sulla Dieta Mediterranea. Saranno consegnati premi, realizzati dal noto orafo Gerardo Sacco, a personaggi illustri come lo scrittore Maurizio De Giovanni, Cristiana Farina, Patrizio Oliva, Marco e Giovanni Maddaloni, Don Aniello Manganiello e don Maurizio Patriciello, figure eccezionali che ogni giorno lavorano per la crescita culturale, sportiva e spirituale dei ragazzi. Saranno consegnati anche premi speciali rivolti a chi lavora con impegno e passione sul campo della medicina. Si discuterà di nutrizione, sport, diabete, prevenzione primaria e secondaria e della corretta comunicazione in ambito sanitario.

Previous articleSpaccio a via Necropoli, preso 18enne caivanese
Next articleMalore in classe per un ragazzo. Soccorsi in ritardo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here