La Boys Caivanese supera il Procida all’ultimo respiro

0
368

Boys Caivanese: Buonocore, Mennillo (87’ Catalano), De Chiara, D’Angelo, Golino, Lanzillo, Cafaro, Marotta, Idigbogu (76’ Migliaccio), Vitale (73’ Silvestre), Esposito (58’ Sacco). A disp.: Testa, D’Amuro, Chianese, Bassolino, Lupoli. All.: Giuseppe Dello Margio

Isola di Procida: Lamarra, Gamba A., Veneziano, Vanzanella, Minauda, Gamba M. (67’ Paccone), Muro, Renifilo, De Luise, Costagliola A. (78’ Atale), Costagliola L.. A disp.: Lubrano, Scotto, Fiorentino, Visaggio, Aurelio, Piro. All.: Simone Lubrano

Arbitro: Gerardo Rosa di Sala Consilina. Assistenti: Scovotto di Salerno e Columbro di Ercolano.

Reti: 17’ De Luise, 33’ Mennillo, 66’ De Luise, 70’ Sacco, 92’ Silvestre.

Ammoniti: Marotta, Sacco, Idigbogu (B.c.); Muro, Piro (P)

Recupero: 0’ e 5’

Cardito – Partita ricca di gol e di emozioni tra Boys Caivanese e Isola di Procida, 3 a 2 il risultato maturato a favore dei padroni di casa nei minuti finali dopo essersi trovata per ben due volte in svantaggio. I gialloverdi privi di ben tre titolari hanno colpito anche due traverse e hanno reclamato almeno tre calci di rigore negati dal direttore di gara non in una buona giornata, inoltre il Procida deve ringraziare il suo estremo difensore che con le sue parate ha evitato un passivo più pesante.

Primo tempo

La prima azione al 7’ con  Vitale che ruba palla a un difensore, serve Cafaro che smista per Idigbogu, ma la  conclusione che sfiora il palo alla destra del portiere.

Un errore difensivo consente a Lorenzo Costagliola, al 17′, di involarsi verso l’aria vede l’arrivo di De Luise gli serve un cioccolatino che ha bisogno solo di essere spinto in rete. A sorpresa Isola di Procida in vantaggio. Al 31′ primo calcio di rigore reclamato dai Boys: Cafaro viene letteralmente abbattuto in aria al momento di calciare ma per il direttore di gara è tutto ok. Dal successivo angolo arriva il pareggio, scambio corto tra Vitale e Marotta pallone sul palo lungo dove arriva De Chiara e rimette al centro sui piedi di Mennillo che non lascia scampo al portiere. Al 34′ un grande intervento del portiere isolano nega a Vitale il gol del sorpasso su colpo di testa ravvicinato. Al 44′ ci prova Cafaro di testa ma ancora una grande parata del portiere aiutato dalla traversa evita un gol che sembrava fatto.

Raffaele Silvestre 2004 realizza la rete della vittoria

Secondo tempo

Antonio Costagliola al 48′ calcia fuori da buonissima posizione. Al 55′ scambio tra Idigbogu e Cafaro tiro potente dal limite traversa piena. Al 60′ ancora l’attaccante gialloverde Idigbogu lanciato sulla profondità brucia sullo scatto il suo marcatore, penetra tutto solo in aria ma è ancora bravo il portiere a chiudere lo specchio e a deviare il tiro. Al 64′ angolo di Cafaro svetta è colpisce di testa Lanzillo di un soffio fuori.

Al 66′ ospiti ancora in vantaggio.  Veloce contropiede degli ospiti: scambio tra Lorenzo Costagliola e Veneziano con quest’ultimo che lascia filtrare un pallone invitante alle spalle dei difensori per De Luise che da posizione leggermente defilata mette la sfera dove il portiere non può mai arrivare. Al 71′ arriva il pareggio dopo una caparbia azione di Mennillo sulla fascia destra, dal fondo mette in piena aria con colpo di testa di Sacco e pallone in fondo alla rete.

Partita finita? Per niente. Si arriva al secondo dei cinque minuti di recupero concessi, Migliaccio lanciato a rete viene letteralmente abbattuto dal portiere in uscita, ancora proteste, si gioca il pallone sui piedi di D’Angelo che controlla e tira, ma ancora una volta si supera Lamarra riuscendo a respingere la conclusione che arriva nella zona di Silvestre che aveva seguito l’azione e per lui è un gioco da ragazzi spingere il pallone in gol. Esplode il Papa per questo gol arrivato sui titoli di coda che regala tre punti importanti ai ragazzi del Presidente Russo per restare agganciati al secondo posto alle spalle della capolista Puglianiello.

Intanto mercoledì si replica, infatti per il secondo turno della Coppa Campania sempre a Cardito ancora di scena gli isolani del Procida per la gara d’andata.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here