‘Io leggo perché’: un progetto per Caivano all’istituto Morano

0
196

#ioleggoperché diventa grande: parte l’ottava edizione con oltre 3,9 milioni di studenti coinvolti

La campagna di quest’anno festeggia la “generazione #ioleggoperché”, cresciuta attraverso i libri arrivati nelle biblioteche scolastiche grazie alle donazioni di questi anni. È un’altra edizione da record, l’ottava, quella in arrivo per la grande campagna nazionale a favore delle biblioteche scolastiche organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE). Quest’anno l’appuntamento è dal 4 al 12 novembre, nove giorni in cui i cittadini potranno andare nelle librerie aderenti al progetto e donare un libro per le biblioteche scolastiche. È una mobilitazione che non riguarda solo le famiglie per le scuole dei propri figli: tutti possono andare in libreria e donare, lasciando un segno nelle scuole di ciascun territorio.

LIBRIAMOCI E #IOLEGGOPERCHÉ PER CAIVANO
Dalla storica collaborazione tra #ioleggoperché e Libriamoci, la campagna nazionale di promozione della lettura del Centro per il libro e la lettura rivolta alle scuole di ogni ordine e grado che invita a ideare e organizzare iniziative di lettura a voce alta nelle classi, nasce quest’anno il progetto per Caivano con l’obiettivo di portare libri laddove ce n’è più bisogno.

L’Istituto superiore “F. Morano”, impegnato in prima linea nell’offrire ai giovani strumenti per costruire il loro futuro, ospiterà un ciclo di incontri con Mariolina Camilleri per avvicinare i ragazzi alla lettura attraverso la scrittura di gialli e ospiterà a conclusione dell’iniziativa lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, scrittore amato dai ragazzi.

Nella stessa scuola, AIE – in collaborazione con le case editrici Einaudi e Mondadori – farà recapitare una donazione di libri appositamente selezionati per l’occasione.

L’iniziativa si inserisce nella rinnovata sinergia tra le due manifestazioni: anche nel 2023 la conclusione di #ioleggoperché (4-12 novembre) segnerà̀ l’inizio della settimana di Libriamoci (13-18 novembre), in un ideale passaggio di testimone che vede nella fine di una campagna l’inizio dell’altra.

“Se leggi ti lib(e)ri è il tema che abbiamo scelto quest’anno per Libriamoci, poiché ci preme molto trasmettere il valore della lettura quale strumento di libertà, consapevolezza e salvezza, in grado di venirci in soccorso in ogni fase della nostra vita, soprattutto nei momenti difficili – ha sottolineato Marino Sinibaldi, presidente del Centro per il libro e la lettura –. Siamo felici di suggellare la collaborazione con AIE in questo progetto, valorizzando al massimo l’impegno concreto in uno dei territori del Paese dove i libri e la lettura possono e devono dare di più”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here