IL MEETING. “La Zona economica speciale per il Mezzogiorno e continuità aziendale: il ruolo dei commercialisti per il territorio e la Zes Unica”: il forum all’Interporto di Nola

0
534

Importante focus interregionale molise-campania con temi centrali su tutela, salvaguardia della continuità aziendale, il ruolo dei commercialisti per il territorio e l’opportunità della Zes Unica, che, a partire dal primo gennaio 2024, sostituirà le attuali otto aree per effetto del Decreto Sud per lo sviluppo e la crescita del territorio. 

Il convegno, promosso dall’Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili di Nola, guidati dal presidente Giovanni Passaro, con la partecipazione del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, esperti, stakeholders ed esponenti delle istituzioni, si terrà venerdì 17 novembre 2023 (dalle ore 9,30 alle 18).all’Interporto di Nola.

LE DICHIARAZIONI

«Questa è per noi una giornata di confronto e di programmazione davvero importante – sottolinea il presidente Passaro – siamo impegnati quotidianamente per fornire assistenza e soluzioni ad imprese e cittadini in una fase storica molto complessa come quella che stiamo vivendo».

Il valore della prosecuzione dell’attività diventa la stella polare della nuova normativa che impone un cambiamento culturale nella gestione di situazioni di crisi aziendale. Pianificazione e prevenzione sono fondamentali per salvaguardare la continuità aziendale. Ulteriore approfondimento, oltre che sugli strumenti di pianificazione ed il ruolo degli organi di controllo, il contributo dei giovani commercialisti per il territorio e le opportunità di sviluppo riguardanti la Zona economica speciale per il Mezzogiorno, la Zes Unica.

Le tematiche principali includeranno strumenti normativi e giuridici per la continuità aziendale, la gestione del patrimonio aziendale e la fiscalità; la digitalizzazione e l’innovazione nei processi aziendali, l’approccio contabile ed esperti contabili nella continuità aziendale.

Previous articleUnione Industriali Napoli all’acetificio De Nigris. Il presidente: “Siamo con Patriciello”
Next articleInperoso Tour tra i vincitori di MSC All Stars of the Sea 2023
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here