Caivano. Amministrazione senza alcune auto, hanno il fermo amministrativo!

0
1305

Non c’è mai limite al peggio e per il punto più basso a Caivano si continua sempre di più a scavare. Dopo i ‘guai’ amministrativi del governo cittadino dell’ultimo sindaco Enzo Falco, con le indagini e gli arresti del 10 ottobre del 2023, arriva l’ennesimo ‘dono’ ai danni della collettività per una cartella di pagamento inevasa a luglio scorso.

A novembre del 2023 la GEFIL Group srl, azienda multiservizi che si occupa anche dell’accertamento e recupero tributi ha inviato al comune di Caivano, ufficio tributi, il fermo amministrativo di cinque automezzi del comune di Caivano per il mancato pagamento della tassa al Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno.

Non sappiamo ancora qual è annualità che non è stata pagata dal comune di Caivano, non sappiamo ancora se il fermo arriva per la cartella amministrativa non pagata nel 2020, quella impugnata dall’amministrazione Falco nel febbraio 2022, ma fatto sta che tre auto restano ferme.

Due auto con fermo amministrativo sono in servizio per la Polizia Locale e Settore Ambiente, mentre il terzo mezzo del settore manutenzione è quello utilizzato dagli idraulici comunali, fermi da un mese.

Le altre due auto interessate dal fermo amministrativo non sono nella disponibilità dei dipendenti: una è stata rottamata, l’altra non è marciante.

Il fermo amministrativo è una misura che blocca l’utilizzo dell’auto fino a quando il proprietario non provvede a estinguere un determinato debito.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here