L’ECCELLENZA. Mattia Fiore, quando l’arte si trasforma in magìa

0
1748

“Poter realizzare un’autentica intesa creativa con la moda. Molto spesso l’arte, che è un bene comune, collabora con la moda e una delle mie prossime sfide sarà quella di poter realizzare il sogno di vedere la mia arte che si coniuga con la moda, tradotta in capi esclusivi, in accessori d’abbigliamento e osservarla danzare attraverso il fruitore che li indossa”.

E’ il sogno nel cassetto del maestro di pittura Mattia Fiore, artista originario di Caivano di fama internazionale, conosciuto per la sue uniche, straordinarie ed inimitabili opere. Tantissimi i suoi capolavori che hanno fatto il giro del mondo, “attraverso” le sue personali, deliziando così migliaia di visitatori.

Tra le centinaia di mostre, allestite dal pittore caivanese presso numerose istituzioni e sedi espositive nazionali e internazionali e che hanno riscosso sempre un grande successo di pubblico e di critica, vanno menzionate, tra le altre, Queen Gallery 4th Avenue di New York, Galleria “Le Carre D’Or” di Parigi, Harrow Art Center di Londra, Galleria “Pinna” di Berlino, Galleria Zelezna di Praga, Palazzo della Stampa di S. Pietroburgo, Galleria “La Giostra del Torchio” di Milano, Galleria “Centro Arte” di Bologna, Biennale Internazionale di Arte Contemporanea di Firenze; Palazzo Venezia, Sale del Bramante e Palazzo Barberini a Roma; Chiesa di San Severo al Pendino, Palazzo Salerno, Castel dell’Ovo “Le Terrazze” e Castel Nuovo ( Sala Carlo V ) a Napoli; Palazzo Reale di Caserta, Museo Archeologico Nazionale della Valle del Sarno (Sa), Complesso Monumentale di San Leucio (Ce), Art Events Arsenale Docks-Biennale di Venezia, Fuori salone 2016-Milano,Terminal Crociere Isonzo Porto-Venezia, Mostra Internazionale D’Arte Contemporanea (Isola S. Servolo Venezia); Io…la mia Arte presentata dal prof. Vittorio Sgarbi e dal Presidente di Spoleto Arte, Dott. Salvo Nugnes, presso Artemente Gallery (Jesolo-Ve); “Evento Video Art” realizzato da Artemente Gallery ( Jesolo-Ve) e presentata dal critico e storico dell’Arte Giorgio Grasso, curatore della Biennale di Venezia 2017 padiglione Armenia; Camera dei Deputati(Sale del Cenacolo e della Sacrestia del Complesso di Palazzo di vicolo Valdina – Roma), Mostra “Contagiamoci …ma d’Arte “ presso il Museo diocesano della Diocesi di Aversa, Mostra Pittori Effettisti presso la sala espositiva Editore Gangemi, Roma.

Da annotare che altri meravigliosi dipinti sono esposti in modo permanente anche presso musei, istituzioni religiose e sedi aziendali di prestigio, tra cui: Museo di Morcone-Benevento e Museo d’Arte Moderna di Capua, Duomo di Casertavecchia, Convento della Basilica di San Francesco, la chiesa Abbazia di Santa Maria Maggiore di Montecarlo Irpino (AV), Meeting Point Catacombe di S. Gennaro (Na), Castel dell’Ovo (Na), Vicariato della Curia del Vaticano (San Giovanni in Laterano-RM), Tribunale di Napoli Nord, Basilica di San Gennaro Extra Moenia-Rione Sanità (Na), Sede Unilever Italia a Roma e principali Magnum Pleasure Stores d’Italia.

Sublime e profondo è il significato delle sue opere, caratterizzate da tonalità cromatiche intense, estrema sensibilità e amore verso la propria terra, la natura, la vita e l’arte. Insomma è pura magìa. Tutto questo è il maestro Mattia Fiore. La sua pittura è volta all’espressione dei sentimenti e riflette, attraverso il colore, le emozioni che prova di fronte al mondo.

 LE DICHIARAZIONI

 “Fin dall’adolescenza ho manifestato una passione per il disegno e per i colori – sottolinea Fiore – per me – Pittura e Vita – sono una cosa sola. I miei dipinti diventano lo specchio della mia esistenza in un processo armonico in cui tutta la mia opera è volta all’espressione dei sentimenti e riflette, attraverso il colore, le emozioni che provo di fronte al mondo. L’opera finale coglie un attimo di vita unico e irripetibile. D’altronde così come gli episodi della vita la cristallizzano e la costruiscono”.

 Dunque un artista la cui ricerca si esprime in una pittura segnico gestuale, astratta e lirica.

 “Sacchi juta e teli di lino – prosegue Fiore – rappresentano per me la materia dell’anima e che si prestano da supporto per proiettare le mie emozioni e accogliere il gesto pittorico, astratto, vibrante, al di là della rappresentazione, che prevede l’intero coinvolgimento corporeo, capace di trasformare ogni supporto in una narrazione basata, appunto, sul colore e sulla capacità dello stesso di suscitare emozioni interiori”.

Poi il maestro aggiunge. “I miei lavori rappresentano una pittura di percezione, anziché di rappresentazione visiva del vero, della realtà esterna e dove il bello non è più ciò che risponde a canoni ordinari prestabiliti, ma ciò che risponde ad una necessità interiore, che sento come tale. Nelle mie opere la creatività viene espressa nell’azione e si concretizza nei segni lasciati sulla materia, segni che sono quasi una mia scrittura privata che, con macchie di colore in luogo delle parole, vuole trasmettere emozioni, stati d’animo, una visione interiore del mondo”.

Le sue tele e i suoi dipinti non nascono da un’intenzione progettuale, ma dalla proiezione fantastica inconscia che dà una dettagliata rappresentazione della realtà, sviluppando così un linguaggio pittorico volto ad esprimere l’infinita ricchezza delle emozioni e degli stati d’animo.

“Nella mia arte – continua il maestro – il colore assume il valore non solo emozionale, ma rappresenta il prolungamento, all’esterno, della mia interiorità. L’uso espressivo e simbolico del colore non è mai descrittivo, ma sempre e solo emozionale. I colori e le linee, anziché mezzi per raffigurare gli oggetti, diventano strumenti per esprimere emozioni e sensazioni. I colori, il gesto libero e intimo, pubblicano sulla tela le mie pulsioni. Nella mia pittura – conclude Fiore – il colore vuole rivestire la stessa funzione del suono nella musica, ovvero raggiungere direttamente i sensi, senza alcun bisogno di narrare vicende o raffigurare immagini”.

Tanti i riconoscimenti assegnati al maestro Fiore. Eletto Senatore Accademico A.I.A.M. (Accademia Internazionale D’Arte Moderna di Roma), in aggiunta alle numerose cariche precedenti, è sempre stato attivo in ambito accademico e di promozione e valorizzazione dell’Arte non solo nel territorio campano, ma anche in ambito nazionale e internazionale.

E’ stato insignito della nomina di Effettista Honoris Causa ed ha ricevuto la delega per la Regione Campania, nonché la nomina di Coordinatore nazionale, della nuova Corrente artistica dell’Effettismo. Ha ricevuto la nomina di Cavaliere accademico dell’Accademia Internazionale “Greci-Marino” del Verbano, ed è insignito di Medaglia d’Oro al merito artistico. Inoltre, ricopre l’incarico di Responsabile nazionale “Sezione Arte” dell’Accademia Italiana d’Arte e Letteratura, con sede a Roma.

Fiore ha conseguito anche il Primo Premio Henry Moore, organizzato dall’A.I.A.M, oltre al secondo Premio Internazionale di Pittura Medusa Aurea presso l’Accademia di Romania in Roma. Nominato pure Cavaliere accademico dell’Accademia Internazionale “Greci-Marino” del Verbano, è insignito di Medaglia d’Oro al merito artistico culturale.    

Tra i prossimi appuntamenti, che lo vedranno in campo insieme ad altri artisti Effettisti, è inserita la presentazione e promozione dell’Effettismo, la prima corrente di pittura contemporanea dai tempi della Transavanguardia internazionale, sorta per il riscatto dell’arte italiana, ideata e fondata da Franco Fragale e portata avanti oggi dalla figlia e allieva dott. avv. Francesca Romana Fragale.

Questi i “social” del maestro Mattia Fiore

Social Link

http://www.mattiafiore.com/

https://www.facebook.com/mattia.fiorearte

https://www.instagram.com/mattiafiorearte/

https://www.youtube.com/user/MattiaFioreArte

https://twitter.com/mattiafiorearte

Cataloghi sfogliabili

https://issuu.com/mattiafiorearte

 

Previous articleL’EVENTO. Esordio letterario per l’ingegnere Claudio Mola, dirigente scolastico del liceo statale “Braucci” di Caivano
Next articleSei milioni di euro dal MUR. Bernini: “Caivano avrà il suo riscatto”
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here