SALUTE. Insufficienza cardiaca: attivato al Cardarelli il nuovo day hospital

0
586

Importanti notizie arrivano sul fronte della sanità. Ogni anno sono oltre mille gli accessi per scompenso cardiaco al Pronto Soccorso dell’ospedale “Cardarelli” di Napoli. L’insufficienza cardiaca causa l’incapacità del cuore di pompare sangue in quantità sufficiente a soddisfare le esigenze dell’organismo e rappresenta una seria minaccia per la salute.

È una malattia grave, con una mortalità molto alta, peggiore di molte patologie oncologiche. E così, con lo scopo di offrire un nuovo sistema più flessibile, efficace e mirato di presa in carico dei pazienti affetti da questa patologia, decolla presso l’Unità di Cardiologia diretta da Ciro Mauro (nella foto di copertina) il day hospital dedicato alla diagnosi e cura dell’insufficienza cardiaca.

“L’attivazione di un day hospital per l’insufficienza cardiaca – spiega Mauro – migliora l’assistenza e riduce gli accessi in Pronto Soccorso, offrendo una soluzione utile a monitorare in modo flessibile il paziente che è già stato trattato con un ricovero prolungato. Il day hospital garantisce tempi di permanenza ridotti in ospedale e permette un rapido ritorno alle normali attività”.

L’insufficienza cardiaca affligge circa 1-2% della popolazione adulta e raggiunge una prevalenza che supera il 10% nei soggetti di età superiore ai 70 anni. Numeri destinati a crescere nei prossimi anni a causa del progressivo invecchiamento della popolazione e del miglioramento della gestione delle malattie cardiovascolari.

“I pazienti con scompenso cardiaco  – sottolinea Andrea Salzano, responsabile del nuovo servizi di Day Hospital – vanno spesso incontro a ricoveri ripetuti in emergenza, data la loro condizione di estrema fragilità e la necessità di essere presi in carico in modo continuo dai servizi ospedalieri e dal territorio. Ciò determina una continua assistenza sia in pronto soccorso-osservazione breve che nei reparti di degenza. Il nuovo day hospital permette di arginare questo fenomeno, assicurando continuità terapeutica presso il Cardarelli anche dopo la dimissione”.

L’attività del Day Hospital affianca l’ambulatorio di insufficienza cardiaca, già attivo presso l’ospedale e coordinato da Fabio Marsico, ampliando così l’ampio ventaglio di possibilità terapeutiche offerte dalla Cardiologia dell’Ospedale Cardarelli. La presa in carico presso il nuovo servizio di day hospital potrà avvenire direttamente dai reparti di degenza o dai servizi ambulatoriali, a seguito di una valutazione preliminare da parte del personale medico.

Commenta Antonio d’Amore, Direttore Generale del Cardarelli. “Ampliare la tipologia di servizi è fondamentale per garantire una migliore assistenza ai pazienti e aumentare la capacità di risposta ai bisogni di salute della popolazione. Occorre lavorare sempre più per individuare soluzioni organizzative e tecnologiche flessibili, capaci di limitare i ricoveri ed essere più vicini al paziente. Ringrazio il dottor Ciro Mauro e la sua equipe per aver sviluppato questa nuova soluzione organizzativa che, sono certo, garantirà importanti benefici ai pazienti con scompenso cardiaco”.

 

Previous articleCaivano avrà un polo universitario a via Sannitica
Next articleDue arresti per spaccio a via Cairoli
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here