Boys, non riesce la vittoria a Procida. Un pari che allontana la vetta

0
366
Procida: Lamarra, Renifilo, Paccone, Gamba (76’ Ambrosino D.), Minauda, Calise, Veneziano, Vanzanella, De Luise, Cibelli, Costagliola (89’ D’Auria). A disp.: Auletta, Carannante, , Ambrosino A., Vicente, Muro, Pais, Scotto. All.: Simone Lubrano Lavadera.
Boys Caivanese: Martucci, Mennillo (70’ Falco), D’Angelo (86’ Mellone), Vitale, Lanzillo, Puccinelli (55’ Martiniello), Cafaro, Pingue, Di Pietro, Napolitano, Fibiano (62’ Silvestre). A disp.: Buonocore, Marrone, Aliperta, Arenella, Esposito. All.: Marco Mazziotti
Arbitro: Rosaria Talotti di Napoli. Assistenti: Molfetta e Maione di Napoli.
Reti: 21’ Veneziano, 37’ Lanzillo, 81’ Costagliola, 92’ Pingue.
Ammoniti: Minauda, Costagliola; Vitale, Puccinelli, Cafaro, Mellone.
Note: giornata primaverile. Recupero: 0’ e 5’
La Boys non va oltre il pari a Procida trovando la rete nei minuti di recupero. La voglia e la cattiveria sportiva dei ragazzi di casa ha la meglio sulla più quotata formazione gialloverde, ma alla fine ne esce un pareggio che non accontenta nessuna delle pretendenti.
Primo tempo – Come la scorsa settimana la formazione di mister Mazziotti parte benissimo, giocando con una buona concentrazione per più di un quarto d’ora. Dopo soli due minuti è Di Pietro a guadagnare una punizione dal limite dell’area, da circa 15 metri Cafaro calcia di poco alto.
Al 5’ è Pingue che prova la conclusione appena in area, la palla esce di un metro sopra la traversa. Un minuto dopo è il Procida pericoloso con Cibelli che calcia appena in area, la palla si stampa sul palo con Costagliola che insacca, ma il primo assistente è fermo con la bandiera alzata a segnalare il fuorigioco.
Al 15’ ancora punizione pericoloso per i gialloverdi con Vitale che chiama Lamarra a un doppio intervento a salvare i suoi in presa alta.
Il Procida comincia con gli esterni a impensierire i caivanesi: al 19’ è Cibelli a trovare una buona conclusione, bravo e attento Martucci a deviare in angolo, al 21’ i rossi passano in vantaggio con Veneziano che approfitta di una torre in area e insacca sottomisura.
Il pericolo per il Procida arriva solo da azione da fermo, al 33’ punizione di Cafaro con Lamarra ancora prezioso a deviare in corner.
Il gol del pari però arriva in mischia, da calcio d’angolo da destra, Pingue non riesce a impattare, ma provvidenziale Lanzillo dietro di lui a insaccare la rete del pareggio.
La prima frazione si chiude con un’azione corale dei padroni casa con conclusione a lato di Di Luise.
Secondo tempo – Il Procida entra nella ripresa con grande convinzione e mordente. Al 6’ da destra assist per Di Luise che sottomisura colpisce il palo alla destra di Martucci. Al 13’ l’estremo difensore gialloverde è chiamato agli straordinari, con De Luise lanciato in contropiede esce alla trequarti e devia il pallone salvando i suoi.
Al 20’ la Boys potrebbe andare in vantaggio con palla imbucata in area per Cafaro che esce tra due difensori e colpisce di coscia, Lamarra si tuffa e salva nuovamente il risultato.
Al 36’ i padroni di casa passano in vantaggio: i gialloverdi col tridente sono tutti sbilanciati in avanti, su un pallone lungo l’arbitro fischia un fallo di Lanzillo, lesto De Luise che batte velocemente per Costagliola che con un pregevole diagonale batte Martucci.
La Boys si lancia in avanti e al 43’ subisce il contropiede di De Luise che si presenta solo davanti a Martucci che salva la conclusione con le gambe, il n.9 di casa sulla ribattuta manda clamorosamente alto sulla traversa.
Quando tutto sembra finito, al 92’ una palla lunga da destra arriva in area sulla sinistra a Pingue che calcia verso la porta, in mischia un difensore non riesce a salvare e spinge la palla nella propria porta.
Termina la gara dopo 5’ di recupero, nessuna delle due formazioni è felice per il risultato, un punto che serve a poco per entrambe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here