Donna minacciata e ferita dal figlio tossicodipendente con una mannaia

0
2342

Ieri in tarda serata i carabinieri della Compagnia di Caivano diretti dal capitano Antonio Maria Cavallo sono interevenuti in via Vallante dopo la richiesta di una donna che da diversi giorni non sentiva nè vedeva la madre.
I militari sono andati sotto all’abitazione della donna, una 55enne, per accertarsi delle sue condizioni ed hanno citofonato. A rispondere la donna che con una certa insistenza ha chiesto ai carabinieri di salire.
Nell’appartamento c’era anche il figlio della signora, un 35enne del posto già noto alle forze dell’ordine e tossicodipendente.

L’uomo alla vista dei militari delirava pronunciando frasi sconnesse e senza senso, probabilmente ubriaco e drogato.
A un certo punto, però, il 35enne riferiva che avrebbe ucciso la madre e le avrebbe tagliato la gola stesso quella notte.
I Carabinieri hanno immobilizzato l’uomo con non poche difficoltà e perquisito l’abitazione. Rinvenuta e sequestrata una mannaia da 30 centimetri. L’arma era all’interno di una borsa accanto al letto del 35enne.
Sul posto é arrivato anche personale del 118 per medicare la donna. Diverse le lesioni subite nei giorni scorsi per una diagnosi di 10 giorni e altri accertamenti da fare nelle sedi opportune.

I carabinieri hanno poi scortato l’ambulanza fino all’aospedale, mentre l’arrestato è stato trasferito in carcere e dovrà rispondere di lesioni personali, minacce, maltrattamenti e resistenza a pubblico ufficiale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here