Caivano (Barbato FDI): “Mentre De Luca indegnamente e con i soldi pubblici attacca il governo, Giorgia Meloni continua a lavorare per questo territorio, concretamente e in silenzio.”

1
1047

Continua senza sosta l’operato della struttura commissariale guidata da Fabio Ciciliano a Caivano, l’apertura dell’asilo comunale è solo l’ultimo obiettivo raggiunto in ordine temporale.

Fabio Ciciliano

Dal 31 Agosto ad oggi la città di Caivano è al centro delle attività del governo per un rilancio strutturale e sociale, tantissime le attività messe in campo in questi mesi, tanti i progetti in corso che troveranno concretezza nei prossimi mesi.

Dal centro “DELPHINIA” all’impegno per restituire il campo di calcio alla città, senza trascurare le esigenze di tante associazioni sul territorio che richiedono spazi per poter svolgere le attività ludico-sportive, la struttura commissariale si sta dedicando anima e corpo alla città di Caivano, l’impulso del governo e in prima persona del Presidente Del Consiglio restituirà una città che sarà un’opportunità di rinascita per tanti Caivanesi che dovranno custodire e tutelare tutto quello che questo governo sta facendo per la città.

“ E’ sotto gli occhi di tutti – dichiara Raffaele Barbato dirigente nazionale di Fratelli D’Italia – che la parola data da Giorgia Meloni alla città di Caivano trova concretezza con il passare dei mesi, un ringraziamento particolare a Fabio Ciciliano che sta guidando la struttura commissariale in modo egregio e a tutti gli uomini e le donne che lavorano ogni giorno per il rilancio di questo territorio. Mentre il governatore De Luca – conclude Barbato – continua a dare spettacolo in modo indegno c’è chi con la dedizione e il lavoro sta compiendo una rivoluzione concreta e silenziosa. Sarà compito dei Caivanesi difendere e avere cura di tutto quello che questo governo sta mettendo in campo per il rilancio della città”. 

1 COMMENT

  1. Per la verità l’attenzione è solo per il Parco Verde, per Caivano proprio niente. Anche Codesto giornale ieri lo ha rimarcato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here