Caivano, la Commissione Straordinaria in campo per la “Settimana della Legalità”

0
938

“Promuovere l’informazione, l’educazione e la sensibilizzazione della comunità locale sul tema della legalità e dell’importanza del rispetto delle regole per il reale progresso civile”.

E’ l’obiettivo della Commissione Straordinaria del Comune di Caivano, che amministra l’ente di via Don Minzoni dallo scorso mese di ottobre dopo lo scioglimento, che scende in campo con iniziative che coinvolgeranno ragazzi, giovani e adulti. Appuntamenti e momenti di incontro e riflessione sul tema della legalità, durante i quali ci saranno anche occasioni di ascolto delle testimonianze dei familiari di alcune vittime innocenti di agguati mafiosi.

“A Caivano quella dal 18 al 22 marzo 2024 sarà la settimana della legalità – si legge in una nota della terna commissariale, formata dal prefetto Filippo Dispenza (nella foto di copertina e in basso, al centro), dalla viceprefetto Simonetta Calcaterra (nella foto in basso da destra) e dal dirigente Maurizio Alicandro (nella foto in basso da sinistra) – un’iniziativa programmata in occasione  della 29esima Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, che ricorre il 21 marzo”.

Il primo evento sarà l’opening della mostra di pittura “Indomiti” del maestro Luigi Calì, in programma lunedì 18 marzo (ore 12.00), presso il Castello Medievale di piazza Cesare Battisti, che si terrà alla presenza dei vertici delle istituzioni civili, militari e religiose dell’area metropolitana di Napoli, nonché delle scolaresche e della cittadinanza.

La mostra, che resterà aperta al pubblico fino al 22 marzo, dalle ore 9 alle ore 12 e dalle 16 alle 19, espone alcuni quadri realizzati, su richiesta della stessa Commissione Straordinaria al maestro Calì proprio per l’evento di Caivano, al fine di rafforzare anche attraverso l’arte figurativa, di immediato impatto sul pubblico, l’importanza dei valori di giustizia e di memoria delle vittime innocenti nelle attività di contrasto al crimine e alle mafie.

Giovedì 21 marzo (ore 9.30), invece, presso la sala teatro dell’istituto comprensivo Cilea-Mameli-Rodari, diretto dalla preside Rosaria Peluso. il convegno sul tema “La memoria dei caduti nella lotta alle mafie, come valore assoluto per le nuove generazioni”. Oltre alla Commissione Straordinaria, interverrà anche il procuratore della Repubblica di Avellino, Domenico Airoma, e saranno ascoltate le testimonianze di Tina Montinaro, moglie di Antonio Montinaro (capo scorta di Giovanni Falcone) e Claudio Salvia, figlio di Giuseppe Salvia (vice direttore del carcere di Poggioreale), vittime della mafia. Il prefetto di Napoli, Michele di Bari, concluderà i lavori del convegno, che saranno moderati da Vincenzo Perone, giornalista-inviato Rai ed accompagnati dalle note musicali eseguite dagli studenti dell’Istituto Cilea-Mameli-Rodari.

 

Previous articleLa scuola di commissariato nell’esercitazione “CAIATIA 2024”, presenti i maestri Franco Pepe e Daniele Malafronte
Next articleCensimento al campo rom e incremento delle attività di controllo
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here