La scrittrice Nadia Peschechera proclamata autrice dell’anno 2024 “LFA Publisher”

0
591

La scrittrice e docente Nadia Elisabetta Peschechera, caivanese di adozione di origine milanese, da sempre impegnata nella lotta contro il bullismo, è stata proclamata autrice dell’anno “LFA Publisher 2024”, la nota casa editrice di Lello Lucignano (nella foto in basso), conosciuta  in tutta Europa e rigorosamente “No Eap” (nessun contributo da parte degli autori per la pubblicazione dei loro libri).

Peschechera (nella foto di copertina), che è la prima autrice napoletana ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento, sarà premiata presso lo stand della LFA Publisher, nel corso della importantissima kermesse del Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma sabato 11 maggio 2024.

LA MOTIVAZIONE DELL’ASSEGNAZIONE DEL PREMIO

Con i suoi libri, tradotti anche in inglese, ha dato una spallata al bullismo, unito ad un impegno intenso nella divulgazione delle proprie Opere, fanno sì che Nadia Elisabetta Peschchera, sia l’autrice della 2024 LFA“.

Da annotare che il  focus di Peschechera, indirizzato a minori, docenti, genitori e operatori socio-educativi, l’ha condotta alla stesura di due libri dal titolo “ELSA-Storia di un’infanzia maltrattata” e “Il Rovescio della Medaglia”.

Dinamiche sottese e agito manifesto del bullismo, sui diritti dell’infanzia negati e sul complesso fenomeno del bullismo, sempre più in evoluzione tra i bambini e gli adolescenti.

“Ricordiamo e, soprattutto, ringraziamo gli altri 4 finalisti – sottolinea Lucignano – che sono Salvatore Tofano, Eleonora Belfiore, Diego Protani e Carmine Zambrotta, scelti tra oltre 150 autori che hanno pubblicato con noi nell’anno solare 2023, facendo sì che la LFA, con appunto queste pubblicazioni, sia stata una della case editrici italiane che hanno pubblicato di più nell’anno appena trascorso”. 

ALBO D’ORO DEL PRESTIGIOSO PREMIO, GIUNTO ALL’ OTTAVA EDIZIONE

2016-17  CHIARA RICCI da Roma;

2017-18  SALVATORE LANNO da Rosate (Mi);

2108-19  GIOVANNI STAIBANO da Foligno (Pg);

2019-20  NADIA MARRA da Gallipoli (Le);

2020-21  MARIA LOREDANA VOICU da Frigento (Av);

2021-22  ANTONIO FOTI da Casale Monferrato (Al);

2022-23  BENIAMINO CARDINES da Pescara;

2023-24  NADIA ELISABETTA PESCHECHERA da Caivano (Na)

 

Previous articleVietato il passaggio a Caivano di “Battenti”e “Fujenti”
Next articleLA PREVENZIONE. Ospedale Cardarelli, un appello per la Pasquetta: “Non usate alcol per barbecue o fuochi, si rischia la vita”
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here