Cimitero sempre più nel caos. Non c’è nessuna ditta delle lampade votive

0
938

Continua a regnare il caos al cimitero di Caivano nonostante al comune c’è una triade commissariale, da oltre cinque mesi, dopo lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche.

Continua ad essere approssimativa la pulizia all’interno del camposanto, sia per quanto riguarda lo spazzamento, sia per quanto riguarda lo sfalcio delle erbacce, anche in prossimità di loculi.

Nuova tegola arriva dall’illuminazione e in special modo dal servizio delle lampade votive, infatti l’attuale amministrazione commissariale non ha prorogato il contratto alla ditta uscente, la Berlor di Carmiano (Le), nè tantomeno ha indetto una gara. Dal 1 aprile al cimitero l’ufficio delle lampade votive è chiuso e momentaneamente le luci sono accese finchè il contatore della ditta non verrà cessato. I tecnici comunali potrebbero intervenire sul contatore del comune, ma da valutare, poi, la bollettizzazione e la fatturazione.

Ad oggi parte degli utenti hanno pagato l’anno 2023 e i primi tre mesi del 2024 con bollettini aggiuntivi.

Non si comprende come l’ufficio preposto non si sia occupato di programmare la gestione funzionale ed economica delle lampade votive, la manutenzione ordinaria e straordinaria della rete di erogazione, l’ installazione di eventuali nuovi impianti elettrici e della riscossione dei canoni annui per il 2024 e di allacciamento delle nuove utenze.

Per un nuovo problema nato, altri due pronti ad esplodere nel prossimo futuro.

Lunedì i fiorai che da oltre sessanta anni svolgono l’attività con licenza dovranno abbattere le strutture esistenti all’esterno del cimitero perchè la politica in tanti anni non è riuscita a regolarizzare queste strutture con gli esercenti che speravano in una soluzione degli uomini dello Stato.

Inoltre a fine mese scadrà anche il contratto della ditta che svolge i servizi cimiteriali. Si spera che l’ufficio preposto possa intervenire per tempo per poter offrire ai nostri concittadini morti una degna sepoltura.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here