“Le fake news nell’informazione scientifica e politica”: al Suor Orsola seminario con Alessandro Cecchi Paone

0
335

“Il pericolo fake news nell’informazione medico-scientifica e in quella politica” e “La comunicazione delle nuove frontiere della sostenibilità economica e ambientale”.

Saranno i primi due temi del ciclo d’incontri su “Le nuove sfide dell’informazione del Terzo Millennio”, ideato e promosso dall’Ordine dei Giornalisti della Campania, insieme con l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, sede del più grande polo accademico del Mezzogiorno nel settore degli studi della comunicazione (con due corsi di laurea e numerosi master).

L’appuntamento inaugurale è fissato per venerdì 12 aprile (ore 9.30) nell’aula magna del Suor Orsola e sarà dedicato al tema “Informazione e Scienza. Il pericolo fake news nell’informazione medico-scientifica”.

L’incontro sarà introdotto da Lucio d’Alessandro, Rettore del Suor Orsola e vicepresidente del CNR e avrà come relatore principale Alessandro Cecchi Paone, giornalista, già vicedirettore del TG4, docente di Reportage al Suor Orsola e grande esperto di divulgazione scientifica (tra le tante esperienze in questo ambito la conduzione della storica trasmissione Mediaset “La macchina del tempo” e la direzione del canale culturale Marcopolo).

Tra gli interventi previsti in questo primo incontro ci saranno quelli del giornalista dell’Ansa Alfonso Pirozzi, consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, e dell’infermiera di terapia intensiva Martina Benedetti, volto simbolo dell’impegno degli operatori socio sanitari nel contrasto al Covid-19 per la foto del proprio volto tumefatto dalla mascherina, che ha mostrato a milioni di persone le condizioni degli operatori socio sanitari durante il picco dell’emergenza.

Tra i temi del dibattito ci saranno quelli affrontati da Martina Benedetti nel suo libro “Salvarsi da bufale e fake news. Il libro che ogni complottista dovrebbe leggere, ma non comprerà mai” e quelli del volume di Giovanni Crisanti e Tommaso Sensi “Virtual politik”, che illustra come tecniche e linguaggi digitali hanno rivoluzionato la formazione del consenso e l’orientamento elettorale e che fa parte della collana “Educazione e Cittadinanza digitale” dell’editore Lupetti diretta da Alessandro Cecchi Paone.

Il Rettore del Suor Orsola, Lucio d’Alessandro, fondatore nel 2003 della prima Scuola di Giornalismo del Mezzogiorno, evidenzia le ragioni che hanno portato all’ideazione di questo ciclo di incontri insieme con l’Ordine dei Giornalisti della Campania.  “L’emergenza pandemica causata dal Covid-19 ha mostrato con palmare evidenza quanto il ruolo dell’informazione sia ancor più nevralgico nelle fasi di crisi. Ed in particolare quanto il diritto alla corretta informazione sia un diritto che può incidere su scelte vitali per un cittadino come quelle attinenti alla salute. Non meno importanti sono i temi deontologici e professionali che la professione giornalistica deve affrontare oggi in relazione alle nuove sfide dei cambiamenti economici e giuridici che il mondo sta vivendo nell’era della globalizzazione, del cambiamento climatico e della digitalizzazione”.

Il secondo appuntamento si terrà venerdì 17 maggio 2024 (ore 9.30), sempre nell’aula magna dell’Università Suor Orsola Benincasa e sarà dedicato al tema “Informazione ed Economia. La comunicazione delle nuove frontiere della sostenibilità economica e ambientale”. Relatore principale sarà Domenico Salvatore, presidente del Corso di Laurea magistrale in Economia, management e sostenibilità dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

 

 

 

Previous articleDegrado sociale e povertà educativa, 50 milioni per le tante Caivano d’Italia
Next articleQuousque tandem abutere… patientia nostra?
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here