Home Cronaca Operaio di Caivano muore sepolto dalle macerie a Cattolica

Operaio di Caivano muore sepolto dalle macerie a Cattolica

5327
0
SHARE

Un uomo di Caivano, di 55 anni, di origini afragolesi marito e padre di una splendida famiglia e volontario della Croce Rossa è morto sepolto dalle macerie in un cantiere di Cattolica in provincia di Rimini.

L’uomo lavorava nei pressi di un ponte della linea ferroviaria locale, quando improvvisamente tutto è crollato seppellendolo totalmente. Arrivati sul posto i Vigili del Fuoco, unitamente ai colleghi dell’uomo, hanno scavato ininterrottamente per salvarlo senza però riuscirci.

Nonostante tre ore di lavoro, alle ore 14.30, la sua vita è finita lì, schiacciato tra il terriccio e la parete di cemento armato che avevano da poco terminato.

Un’altra tragedia che si aggiunte in questo difficile 2020 già segnato da troppi incidenti mortali sui luoghi di lavoro.

Il nostro  cordoglio alla famiglia e alla collega giornalista Enza Massaro

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous article“Le scuole chiuse sono una ferita per tutti noi” (Sergio Mattarella)
Next articleSalvati dalla morte due ragazzi in overdose: il traffico di droga appare inarrestabile a Caivano!
Ciro Pisano
Quando si agisce cresce il coraggio, quando si rimanda cresce la paura. Il suo percorso giornalistico è una continua azione a colpi di penna e battute: così ha deciso di far crescere il coraggio in lui. Ama definirsi un giornalista scomodo e amante della verità. Ciro Pisano, giornalista pubblicista dal 2018, ha studiato e si è formato come addetto alla comunicazione, in particolare modo a quella legata a progetti sociali. Diverse le collaborazioni che lo hanno portato al mondo dell’informazione e del giornalismo, da sempre impegnato nel giornalismo di frontiera e legato ai grandi movimenti di sinistra. Fautore del blog adaltavoce.eu, collaboratore nel passato con ilgiornaledicaivano.it ha collaborato con entusiasmo a più riprese con linterferenza, blog d’informazione libera ed indipendente!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here