Home Politica Antonio Angelino e il movimento civico “Caivano Conta”: in accordo o in...

Antonio Angelino e il movimento civico “Caivano Conta”: in accordo o in antitesi con il Partito Democratico?

1098
0
SHARE

In questo periodo di consultazioni elettorali, accordi, intese e prese di posizioni nette, non è ancora chiara la figura e la posizione politica dell’ex consigliere comunale, Antonio Angelino.

Antonio Angelino si candida per la prima volta durante le elezioni amministrative del 2015 all’interno della lista civica “Noi per Caivano” e con 221 preferenze resta il primo non eletto della sua civica.

Con le dimissioni di Raffaele Celiento, eletto con 307 preferenze, Antonio Angelino fa il suo ingresso all’interno del Consiglio Comunale.

Dopo poco tempo aderisce al gruppo del Partito Democratico, fino a diventarne Segretario Cittadino ad ottobre del 2016 per poi dimettersi da tale carica, per motivi personali, il 20 marzo 2019.

Collaboratore nel passato dell’attuale senatore, Raffaele Topo, a febbraio del 2020 diventa membro della Segreteria Metropolitana del Partito Democratico guidata da Marco Sarracino, oltre a ricevere altri incarichi dal partito.

A febbraio del 2020, Antonio Angelino, unitamente ad un gruppo di giovani professionisti ed imprenditori del territorio fonda il Movimento Civico “Caivano Conta” che per il modo di interloquire, rapportarsi con la città e di comunicare ha tutti i connotati di un movimento che tende a presentarsi alle elezioni amministrative, pertanto, di natura politica, e non certo associativa.

Diana Bellastella – ex vicesindaco Monopoli

All’interno del movimento civico con Antonio Angelino, membro della Segreteria Metropolitana del Partito Democratico, figurano personaggi ancorati al centro destra, come l’ex vicesindaco della Giunta di Forza Italia, Diana Bellastella.

Tutto questo viene, ben presto, suggellato non solo dal lancio di una piattaforma programmatica-elettorale, ma, soprattutto, dai tanti incontri che “Caivano Conta” ha tenuto con vari gruppi politici e partiti del territorio, come ad esempio con il gruppo “Noi Campani”.

Ovviamente non desta scalpore il fatto che l’ex consigliere del Partito Democratico, Antonio Angelino, abbia creato un movimento civico con tanti altri giovani professionisti ed imprenditori del territorio, ma ciò che ci sembra davvero assurdo è che in qualità di membro della Segreteria Metropolitana del Partito Democratico questo faccia sul territorio caivanese una politica anti partito democratico, stringendo accordi con movimenti civici di centro destra.

In ogni caso appare, comunque, anomalo che un componente e tesserato del Partito Democratico si muova in maniera del tutto autonoma rispetto alle decisioni del partito stesso.

Sembra pure che i vertici del Pd caivanese abbiano segnalato questa difformità, che in altri tempi avrebbe portato all’espulsione dal partito, ma senza riceve risposte concrete dai vertici provinciali e regionali.

Quale la strategia di Antonio Angelino?

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleCaivano piange ancora. Fatalità in un cantiere per il 43enne Paolo
Next articleBonus vacanze: tutto quello che c’è da sapere
Ciro Pisano
Quando si agisce cresce il coraggio, quando si rimanda cresce la paura. Il suo percorso giornalistico è una continua azione a colpi di penna e battute: così ha deciso di far crescere il coraggio in lui. Ama definirsi un giornalista scomodo e amante della verità. Ciro Pisano, giornalista pubblicista dal 2018, ha studiato e si è formato come addetto alla comunicazione, in particolare modo a quella legata a progetti sociali. Diverse le collaborazioni che lo hanno portato al mondo dell’informazione e del giornalismo, da sempre impegnato nel giornalismo di frontiera e legato ai grandi movimenti di sinistra. Fautore del blog adaltavoce.eu, collaboratore nel passato con ilgiornaledicaivano.it ha collaborato con entusiasmo a più riprese con linterferenza, blog d’informazione libera ed indipendente!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here