Home Eventi&Spettacoli L’EVENTO. Allo “IAV” di Napoli la proiezione del docufilm su Maradona del...

L’EVENTO. Allo “IAV” di Napoli la proiezione del docufilm su Maradona del regista Kenawi e del fotoreporter Siano

336
0
SHARE

Venerdì 21 ottobre 2022 (alle ore 18.30) importante appuntamento allo IAV (In Arte Vesuvio), la struttura artistica, culturale e d’intrattenimento di via Nazario Sauro, che proporrà la proiezione del docufilm dal titolo “Maradona – Uno scugnizzo napoletano” del regista Mohamed Kenawi e del fotografo Sergio Siano, presenti con lo storico “libero” del Napoli da scudetto, Alessandro Renica, il critico cinematografico Ignazio Senatore, lo scultore Domenico Sepe, e gli artisti Giuseppe Klain e Alessandro Ciambrone. Evento sold-out.

Dunque, continua a sorprendere piacevolmente il nutrito cartellone di “In Arte Vesuvio”, la giovane ma capace struttura delle sorelle Lucia e Angela Andolfo, che si va brillantemente consolidando per la vivacità e la varietà di proposte per la cultura e per il tempo libero.

Stavolta l’immancabile appuntamento è per le 18.30 di venerdì 21 ottobre, quando, in perfetta sintonia con un Napoli a punteggio pieno, si terrà un evento già sold-out.

E, mentre si avvicina la ricorrenza della nascita del Pibe de oro, spunto alla discussione sarà proprio la proiezione del docufilm “Maradona – Uno scugnizzo Napoletano” del regista Mohamed Kanawi, dove il fotoreporter Sergio Siano, che lo seguì da vicino con i suoi scatti come pochi, giovanissimo all’inizio della sua professione.

Con loro a raccontare il “D10S” napoletano, ci sarà anche Alessandro Renica, storico “libero” del Napoli, vincitore di scudetto e Coppa Uefa, il critico cinematografico Ignazio Senatore, l’autore della scultura di Maradona, Domenico Sepe e gli artisti Giuseppe Klain e Alessandro Ciambrone.

Il calendario degli eventi in programma presso la struttura “In Arte Vesuvio” è consultabile sulle pagine social ufficiali facebook  e  instagram. Per informazioni e contatti è attivo il numero 334.301.38.00.

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleArte, cinema e letteratura: al Suor Orsola Benincasa grande manifestazione sul tema “Storia e identità nazionale in Pier Paolo Pasolini”  
Next article“Non ci resta che ridere”, lo spettacolo al Teatro Burlesque
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here