Home Cronaca Don Maurizio Patriciello in visita alla Casa Lavoro di Vasto

Don Maurizio Patriciello in visita alla Casa Lavoro di Vasto

311
0
SHARE

In riferimento ad un articolo pubblicato sul magazine Chiaro Quotidiano, che ha raccontato la visita di padre Maurizio Patriciello alla Casa Lavoro di Vasto, riportiamo alcune sue considerazioni. 

L’ appuntamento è stato fatto da una funzionaria giuridico pedagogica Maria Giuseppina Rossi e dal direttore Giuseppina Ruggiero. All’interno della chiesa dell’istituto di Torre Sinello c’erano tanti rappresentanti della società civile e del volontariato che operano in carcere.

La Casa Lavoro è vissuta dagli internati in maniera negativa, sono persone che hanno pagato il debito con la società ma che sono costrette a restare trattenute. Per gli internati c’è un inizio ma non una fine, perché la misura può essere rinnovata». Maria Giuseppina Rossi ha ringraziato padre Patriciello «per questo regalo che ci ha fatto». 

Le dichiarazioni di Don Maurizio Patriciello 

«Per dieci anni sono stato lontano dalla Chiesa. Poi ho incontrato, casualmente, un frate, che mi ha cambiato la vita». Appena ordinato sacerdote è stato mandato nella parrocchia di San Paolo, nel Parco Verde di Caivano. «Quartieri come quello non dovrebbero mai nascere. Sono stati presi strati poveri della società e messi tutti nello stesso luogo, creando interminabili problemi. La mia parrocchia credo abbia un record negativo. Ho celebrato decine di funerali con bare bianche, morti per leucemie, tumori. Oppure per overdose, per incidenti stradali. Ogni giorno vedo davanti ai miei occhi i volti di quei giovani parrocchiani andati via. Siamo nella terra dei fuochi e, anche questo problema, ha dovuto portarlo fuori un povero prete». Ha continuato Padre Maurizio: «Ci sono tanti problemi, è vero. Ma per questo deve esserci una rete sociale, tutti noi dobbiamo impegnarci per dare una mano a chi ha bisogno. E non dobbiamo avere paura di esprimere le nostre idee senza cercare che tutti ci diano ragione. Sono tanti gli episodi che hanno toccato la sua vita a dare il senso profondo dell’impegno di don Patriciello che ricorda come «un incontro ti rovina la vita così come un incontro ti salva la vita». Prima di concludere la sua visita il parroco di Caivano ha incontrato alcuni internati, alcuni provenienti dalla Campania, con tutti ha dialogato piacevolmente con parole di speranza e di fiducia. 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleNel prossimo week end le elezioni del Forum dei Giovani
Next articleEsports in Italia: a che punto siamo?
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here