Caivano, altri rifiuti in arrivo a Pascarola?

0
2352

ecoballe
DI FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Richiesta da parte di un privato di stoccare rifiuti a Caivano, almeno 10 tonnellate al giorno. Una ditta di Casoria impegnata nel recupero di cartoni, almeno come si evince dal sito internet dell’azienda stessa, infatti, ha chiesto ufficialmente il 17 giugno scorso al Comune di Caivano (protocollo numero 10019), l’autorizzazione per un progetto di un “impianto di stoccaggio provvisorio e trattamento di rifiuti non pericolosi” presso la zona Asi di Pascarola. L’ente locale finora non ha risposto e, se non lo farà entro il 17 agosto, varrà la regola del silenzio-assenso.

Previous articlePasquale Tornincasa trovato morto a Castel Volturno
Next articleInes, da Avellino alla Rai, collaborerà con Alessia Ventura
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here