Aggredisce il vigile durante il funerale: denunciato imprenditore di Caivano

1
7617
di FRANCESCO CELIENTO
CAIVANO – Un noto imprenditore edile di Caivano, di cui non sono state fornite le generalità, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Napoli Nord per oltraggio, violenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale.
Il fatto è accaduto nella mattinata del 10 settembre in piazza Campiglione, intorno alle ore 11, quando nella chiesa omonima era appena giunta la salma del compianto Giuseppe Peluso, deceduto per una tragica fatalità, una morte che ha commosso tutta la città. Secondo quanto rifesce il comandante della polizia urbana, maggiore Gaetano Alborino, un maresciallo del corpo, dopo avere invitato l’imprenditore a rimuovere l’auto perché in sosta nello spazio riservato ai disabili, sarebbe stato continuamente ingiurato e poi colpito con un calcio all’inguine ed uno schiaffo dall’imprenditore che, infine, alla richiesta di documenti avrebbe declinato l’invito spintonando il graduato, il quale, refertato in ospedale, ha avuto una prognosi di sette giorni.
La polizia urbana, come precisa Alborino, solamente per motivi di ordine pubblico ed opportunità non ha proceduto all’immediato arresto dell’imprenditore perché impegnata nell’attività di ordine pubblico al funerale del giovane dove c’erano migliaia di persone ed un via vai di auto.
“Un gesto vigliacco e gratuito, contro i vigili, il Comune e le istituzioni – ha dichiarato Alborino -, al maresciallo, che ha mantenuto la calma in tutta la vicenda, comportandosi in modo esemplare, va tutta la nostra solidarietà e di tanti cittadini che l’hanno manifestata”.
Previous article“Giù le mani dalla tasche dei cittadini! L’amministrazione sta sperperando il denaro pubblico”. Emione attacca Monopoli
Next articlePrima riunione della Consulta per l’Ambiente, ma realmente non esiste ancora!
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

1 COMMENT

  1. Non è vero quello che sta scritto.
    La vicenda non è andata come sta raccontata su quest’articolo.
    Prima di pubblicare cose non vere informati bene sui fatti o almeno siatene presenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here