Si è dimessa l’assessore Mena Sorrentina. Altri grattacapi per Monopoli. Ecco perchè…

0
5504
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

di FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Un altro colpo di scena sul rimpasto, che si avvia a diventare più una crisi politica. Pochi minuti  fa (8.30) l’assessore alla pubblica istruzione, sport e cultura, Mena Sorrentino, candidata nella lista civica “La Svolta”, ha rassegnato le proprie dimissioni al protocollo del Comune. Era nell’aria che la donna sarebbe stata una vittima predestinata di questo rimpasto e fase 2 voluta dal sindaco Simone Monopoli, ma l’avvocato penalista se la prende solo con il suo partito, che l’avrebbe scaricata da tempo, e quindi, con molta diplomazia lancia frecciate.

Abbiamo ottenuto in anteprima la lettera che ha scritto al primo cittadino per motivare il gesto che comunque è pubblicata a fine di questo articolo

“Con decreto sindacale del 2 Luglio 2015 il sindaco, Dott. Monopoli,  mi conferiva la carica di assessore a: dignità, pubblica istruzione, cultura, sport, spettacolo, biblioteca e frazioni. Nei mesi successivi, fino ad oggi, ho condotto tale assessorato con massimo impegno, dedizione e trasparenza, ponendo tale funzione al vertice di tutti i miei doveri lavorativi e persino familiari. Posso dire, senza alcuna riserva, che mi sono completamente prodigata per il bene comune, unica finalità che và a comporre la mia idea di politica. Tante sono state le iniziative assunte nei confronti degli indigenti quali la mensa scolastica gratuita, il trasporto scolastico gratuito ed infine una card del valore di 150€ che consentisse l’acquisto di libri e materiale scolastico, un significativo cambio di rotta rispetto alle azioni amministrative precedenti. Ho favorito l’associazionismo locale con il mio costante supporto, dando risposta a tutte le istanze che mi venivano rappresentate. Ho dato ai cittadini caivanesi tutta la mia disponibilità, e con rammarico posso dire che tanti ancora erano i progetti che intendevo concretizzare per il mio paese, che avrebbero certamente incontrato il loro positivo  riscontro. Purtroppo devo rassegnare le mie dimissioni per una profonda incompatibilità con le linee politiche del movimento politico al quale appartengo, “la Svolta”, dal quale per di più mi dissocio. Il problema è quello di conciliare due principi opposti: la coerenza con le mie idee e la responsabilità verso il movimento. Tale decisione, se pur sofferta, è presa di fronte alla mia coscienza, pertanto rimetto le mie deleghe nelle mani del sindaco al quale esprimo tutta la mia riconoscenza, fiducia e disponibilità. Nel contempo ringrazio tutti coloro che mi hanno offerto la loro preziosa collaborazione, ed in particolare ringrazio il dirigente Dott. Coppola che mi ha rispettabilmente accompagnato per tutto il mio percorso istituzionale”. 

Intanto radiocastello dice che la lista civica “Noi Insieme” potrebbe prendere in carico il terzo consigliere comunale, si vocifera uno proveniente da Forza Italia e quindi ciò, se avverrà, sarà l’ennesima spina nel fianco per Simone Monopoli, che forse pensava di effettuare un rimpasto indolore.

IMG-20160126-WA0001IMG-20160126-WA0002

Previous articleLatitante si nascondeva al Parco Verde, pedinato e arrestato
Next articleAncora un incendio sul Corso. ecco dove e perchè….
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here