Mezza opposizione chiede un consiglio comunale ad hoc sulla spazzatura

0
2597

di FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – La lettera è stata già protocollata (vedi foto sotto, clicca per ingrandire). Alcuni consiglieri della minoranza hanno chiesto un consiglio comunale ad hoc per discutere pubblicamente davanti ai cittadini del grave problema che assilla Caivano. In effetti di domande ce ne sono da fare, fra cui il motivo per cui non viene firmato il contratto della gara europea, mistero della fede, nonostante in una brochure uscita più di un mese fa il sindaco Monopoli assicurava che fosse stata espletata (vedi foto sopra).

La richiesta è firmata solo da cinque consiglieri sui dieci che sulla carta dispone la cosiddetta opposizione, che solo ultimamente grazie ad un manifesto uscito stamane (vedi foto in evidenza sul nostro contatto Facebook) ha fatto vedere che il suo cuore batte ancora… Manca la firma del redivivo Luigi Sirico (unico del Pd), che sulla carta dovrebbe il leader di questa opposizione, invece è spesso assente ai civici consessi; manca la firma dei due consiglieri de “La Svolta”, Luigi Padricelli e Maria Carminia Perrotta, quello dell’Udc, Enzo Pinto, e il socialista Giamante Alibrico.  Secondo Francesco Emione (Liberi Cittadini), le altre firme non sono state raccolte solo per motivi di tempo – tanto comunque cinque ne bastano – e nella seduta che il presidente Del Gaudio dovrebbe convocare entro un certo lasso di tempo assicura che “ne vedremo delle belle”. Insomma Caivano e rifiuti, una storia che rischia di diventare più lunga di Beatiful.

 

Previous articleGiro della Campania in Rosa: (1 tappa) si classifica al primo posto Martina Fidanza
Next articleCasoria, la comandante chiede la smentita a “IlgiornalediCasoria”
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here