Plesso Scotta, erba incolta. L’appello delle mamme

0
968

Erba incolta al plesso Scotta, tante le segnalazioni dei genitori che non sanno a chi appellarsi per un servizio che dovrebbe essere garantito ordinariamente. «Siamo stufe di sentirci dire ogni giorno che il giorno seguente sarà quello giusto per fare pulizia in una scuola che versa orribili condizioni di degrado – incalza così la signora Simona, che si fa portavoce di tante mamme – la questione che più ci preme in questi giorni è l’erba alta, che ormai sono mesi che non viene tagliata, e che è diventata tana e rifugio di ratti, “non topini di campagna”, visti con i miei occhi!»

Un grido quasi disperato, perché inascoltato, e l’appello va alla nostra redazione: «Chi di competenza ci rimanda di giorno in giorno, con scuse banali e frivole, spero vivamente che anche voi possiate darci supporto in questa nostra lotta! Intanto i bimbi domani non frequenteranno, non possiamo permettere che bimbi così piccoli corrano il rischio di ammalarsi a causa dei topi!»

La scelta di non portare i bambini a scuola ormai è una consuetudine comune, siamo alla fine dell’anno scolastico e dopo un periodo funesto, causa Covid, anche il disservizio dell’erba incolta va ad aggiungersi al grado di insoddisfazione di tutti. Si temono non solo i contagi da coronavirus, ma anche allergie e reazioni per l’assenza di una potatura efficiente alle piante.

Si attende un intervento immediato da parte degli addetti ai lavori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here