Domani mattina al Parco Verde il villaggio della legalità con la polizia

0
588

Domani la Polizia di Stato sarà a Caivano per dedicare un’intera giornata alla legalità. Oltre 1000 giovani studenti, provenienti dalle scuole di Caivano e da quelle dei comuni limitrofi, sono stati invitati per incontrare e dialogare con le diverse specialità e le articolazioni che compongono la Polizia di Stato tra cui la Polizia Postale, la Polizia Stradale, la Polizia Ferroviaria, la Polizia Scientifica, gli atleti delle Fiamme Oro, gli artificieri, i cinofili e i “Nibbio” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Si tratta di un’iniziativa volta a sensibilizzare i ragazzi sui temi della legalità, per una maggiore consapevolezza sulle conseguenze delle azioni che vengono compiute “online e offline”.

In viale Margherita, all’interno del Parco Verde, ci sarà il truck “Una Vita da Social” della campagna educativa itinerante della Polizia Postale e del Ministero dell’Istruzione e del Merito, per la prevenzione sui rischi della rete per i minori: si parlerà di internet sicuro, social network, cyberbullismo e odio in rete, anche con gli esperti dell’OSCAD (Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori) che approfondiranno i temi del contrasto ad ogni forma di discriminazione.

Un gruppo di studenti assisterà alla proiezione di “Senza rete”, (il docu-film prodotto da SiriVideo e frutto della collaborazione Polizia di Stato e Rai documentari) che racconta le storie di ragazzi e ragazze vittime di cyberbullismo attraverso la loro testimonianza e quella delle persone a loro più vicine.

Si parlerà anche di educazione stradale in uno spazio in cui i poliziotti della Polizia Stradale mostreranno ai ragazzi le potenziali gravissime conseguenze – per se stessi e per gli altri – delle condotte di guida pericolose e di un comportamento non responsabile su strada.

Gli specialisti della Polizia Ferroviaria spiegheranno ai giovani i corretti comportamenti da tenere in stazione e sui treni. Non solo, ma anche la pericolosità del mancato rispetto di regole che possono costare la vita.

Non mancheranno le dimostrazioni della Polizia Scientifica presente con il laboratorio mobile “Fullback”, un veicolo speciale attrezzato per analisi sul campo, ma anche i cinofili e gli artificieri che mostreranno le loro tecniche di intervento.

Gli atleti del Centro Nazionale Fiamme Oro di Napoli, orgoglio della Polizia di Stato, illustreranno come lo sport sia uno strumento fondamentale per educare i giovani alle regole del vivere civile.

Anche l’Associazione Donatorinati ha deciso di essere presente per sensibilizzare i ragazzi alla donazione del sangue, una forma di solidarietà e volontariato che fa bene a sé stessi e al prossimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here