Fitti non pagati per case popolari, si può richiedere bonus al comune di Caivano

0
710

Si rende noto che la Regione Campania con Decreto dirigenziale n. 584 del 18/09/2023 ha ripartito le risorse disponibili tra i comuni richiedenti in proporzione agli alloggi appartenenti al patrimonio di edilizia residenziale pubblica.
Il comune di Caivano risulta tra quelli beneficiari con un benefit di poco oltre i 100 mila euro.

Pertanto, tutti gli assegnatari di alloggi ERP presenti sul territorio comunale, in possesso, unitamente a tutti i componenti del nucleo familiare, dei requisiti minimi, possono presentare istanza per l’accesso al contributo entro e non oltre il 31/12/2023 presso il protocollo generale di questo Ente.

Chi entrerà in questa graduatoria potrà avere come bonus di fitti arretrati fino a 5mila euro, che andranno direttamente nelle casse del comune a saldare o mitigare il debito.

I requisiti minimi di accesso degli assegnatari, riportati nell’avviso pubblico dalla Regione Campania sono i seguenti:
a) Avere una permanenza minima nell’alloggio ERP non inferiore a 12 mesi;
b) Essere moroso nei pagamenti del canone di locazione e/o delle spese comuni;
c) non avere procedimenti di decadenza in corso, fatto salvo quanto previsto dall’art. 23 del Regolamento Regionale del 28 ottobre 2019 n. 11 e ss.mm.ii.;
d) attestato ISEE (ordinario o corrente), valido alla data di presentazione dell’istanza, non superiore ad € 9.360,00;
e) non aver ricevuto condanne passate in giudicato per reati associativi e/o per reati contro la P.A..

La concessione del contributo è subordinata, inoltre, alla sottoscrizione da parte dell’istante di un atto di riconoscimento del debito nei confronti dell’Ente gestore e di impegno al pagamento del debito, al netto del contributo, in un’unica soluzione o tramite la sottoscrizione di un piano di rateizzo conforme alle procedure adottate dall’Ente gestore.
Possono presentare istanza per l’accesso al contributo anche i soggetti che hanno richiesto il subentro nell’assegnazione; in tal caso all’accesso al contributo è subordinato all’adozione del provvedimento di subentro.

 

 

Previous articleEsenzione ticket mensa scolastica, la domanda scade il 31 ottobre
Next articleNominata la triade commissariale di Caivano
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here